Controlli rifiuti, irregolarità nei condomini, presto le multe

 
Chiama o scrivi in redazione


Rifiuti solidi urbani, sottoposto a verifica il sistema dei conferimenti

Controlli rifiuti, irregolarità nei condomini, presto le multe
Le rilevazione effettuata dai due vigili ambientali evidenza che materiale non è correttamente selezionato

Proseguono i controlli dell’Amministrazione comunale sulla gestione dei rifiuti da parte degli utenti, chiamati a conferire i rifiuti opportunamente selezionati secondo i criteri in uso per la differenziata. Dopo le verifiche effettuate sui mastelli, i contenitori in dotazione ad ogni famiglia per la selezione dei rifiuti, che hanno dato esiti abbastanza soddisfacenti, i controlli sono stati rivolti ai condomini dove è in uso il sistema di raccolta ‘poker’ con l’utilizzo dei cassonetti. Da ricordare che solo per l’umido (rifiuti da cucina) il sistema dei mastelli è esteso a tutto il territorio comunale, mentre per gli altri tipi di rifiuti il 30% del territorio comunale è servito da mastelli e il 70% da cassonetti.

Le rilevazione effettuata dai due vigili ambientali ha evidenziato che in diverse situazioni nei condomini il materiale non viene correttamente selezionato.
Addirittura, in alcuni casi nei cassonetti dell’indifferenziata muniti di serratura, in uso solo ai condomini, viene depositato ogni genere di rifiuti, anche l’umido che dovrebbe essere conferito nei contenitori ad esso dedicati. “Abbiamo richiesto chiarimenti ai responsabili dei condomini – ha detto l’assessore all’ambiente Francesco Fratellini – dai quali non abbiamo ottenuto alcun utile chiarimento. Il dato emerso dai controlli è che troppo spesso nei condomini le selezioni dei rifiuti vengono effettuate ignorando le modalità corrette. Per questo motivo, oltre a continuare anche nei prossimi giorni nei controlli, è nostra intenzione erogare le sanzioni per comportamenti scorretti.

Avvertiamo gli utenti che a partire da lunedì 14 marzo nei casi in cui i vigili dovessero rilevare situazioni di errata selezione dei rifiuti nei condomini, oltre ad avvertire i responsabili, saranno redatti i relativi verbali con l’erogazione delle sanzioni previste. Mi auguro che nel frattempo gli utenti non in regola modifichino i loro comportamenti, perché dalla data indicata scatteranno anche le sanzioni.”

I dati sulla raccolta differenziata degli ultimi mesi hanno evidenziato una situazione ferma, anzi di lieve arretramento della differenziata, passata da oltre il 70% di un anno fa a non più del 69%. I comportamenti di non corretta selezione in numerosi condomini possono essere alla base dei ritardi, considerato che i condomini rappresentano il 38% dell’utenza con il sistema ‘Poker’, che si serve dei cassonetti  dove si raccolgono rifiuti di più utenti e non di una sola famiglia.

Controlli rifiuti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*