Possati reclama definizione del nuovo Prg, Giulietti, Pd, è carnevale!

 
Chiama o scrivi in redazione


Nuovo PRG, Franco Possati risponde a Giacomo Giulietti
Franco POSSATI e Giacomo GIULIETTI

Possati reclama definizione del nuovo Prg, Giulietti, Pd, è carnevale!
Non sappiamo se sia un buffo scherzo del consigliere, o se lo stesso sia stato folgorato sulla via di Damasco

Non poteva certo attendere giorno migliore il consigliere Possati per reclamare la definizione di un nuovo Piano regolatore: giovedì grasso! Non sappiamo se sia un buffo scherzo del consigliere, o se lo stesso sia stato folgorato sulla via di Damasco. Resta il fatto che dopo aver riconosciuto meriti alle Amministrazioni di centrosinistra (speriamo non gliene voglia Fratellini) che negli anni Sessanta tra i primi Comuni adottarono “un piano regolatore che, negli anni successivi, si è rivelato valido strumento per orientare e sostenere lo sviluppo trasformando la città”, riconosce pure il fatto che dopo il tentativo dell’amministrazione Lombardi di avviare la variante generale, nulla é stato fatto. Ma lo saprà il consigliere che a non fare nulla é stata la stessa maggioranza di cui fa parte?! Confidiamo che la nota del consigliere sia solo un divertente scherzo carnevalesco…

ARTICOLO DE LA NAZIONE
BASTIA DOPO ANNI DI INCERTEZZE IL CONSIGLIERE POSSATI CHIEDE LA SVOLTA BASTIA UMBRA –IL PIANO REGOLATORE generale deve essere rinnovato. L’ultima edizione risale agli anni Novanta con esiti poco brillanti. La variante generale è stata avviata dall’amministrazione di centrosinistra del sindaco Lombardi, una decina d’anni fa, ed è ancora da definire. Il più determinato a chiedere tempi certi è Franco Possati (nella foto), consigliere comunale di Forza Italia e già responsabile tecnico dell’ufficio urbanistica del Comune. «E’ UN’OCCASIONE da cogliere la possibilità di definire in tempi brevi il nuovo Prg – rileva Possati –. Non tanto per scrivere un libro dei sogni, ma per riaprire nuove prospettive con progetti proiettati nel futuro prossimo. E’ ciò che accadde già negli anni Sessanta, quando Bastia fu tra i primi comuni ad adottare il Piano regolatore che, negli anni successivi, si è rivelato valido strumento per orientare e sostenere lo sviluppo trasformando la città». La situazione attuale, però, è ancora di crisi come si vede nelle aree industriali e nel centro città. «E’ una ragione in più per parlarne – conclude Possati – e per aprire spiragli sul futuro per avere, subito, uno strumento di possibile rilancio di Bastia nel terzo millennio». M.S.

Possati reclama definizione del nuovo Prg

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*