Scuola del futuro, la computer grafica 3D vince a Bastia

Gli studenti si sono aggiudicati quattro dei dieci premi in palio, mettendosi in evidenza tra i sessanta partecipanti provenienti dagli istituti di S. Maria degli Angeli, Petrignano, Assisi e, naturalmente, Bastia

 
Chiama o scrivi in redazione


Scuola del futuro, la computer grafica 3D vince a Bastia

Scuola del futuro, la computer grafica 3D vince a Bastia

da Valentina Rinaldi
BASTIA UMBRA – Ben quattro ragazzi della Scuola Media di Bastia sono stati premiati nella fase finale del concorso “Progetta la tua casa ideale”, organizzato dall’istituto I.I.S. “Polo-Bonghi” di S. Maria degli Angeli–Assisi per gli alunni delle scuole medie di primo grado che hanno partecipato al corso di disegno CAD 2D E 3D.

Gli studenti si sono aggiudicati quattro dei dieci premi in palio, mettendosi in evidenza tra i sessanta partecipanti provenienti dagli istituti di S. Maria degli Angeli, Petrignano, Assisi e, naturalmente, Bastia.

Valentina Rinaldi

I premi sono andati agli alunni Riccardo Speziali, Damiano Susta e Mario Papa classificatisi rispettivamente al 1°, 2° e 5° posto per la categoria “classi di seconda media”, e all’alunno Mattia Iovine, classificatosi al 5° posto nella categoria “classi di terza media”.

I docenti del dipartimento di Tecnologia e la dirigente dell’ICBASTIA1, prof.ssa Stefania Finauro, si complimentano con i loro allievi per l’importante traguardo raggiunto e trovano nel successo dei ragazzi la conferma della validità di un percorso didattico avviato già da qualche anno.

A partire dal 2013 l’Istituto Comprensivo di Bastia Umbra ha difatti inserito il Laboratorio di disegno “Dalla computer grafica alla stampa 3D” nel piano di studio dell’area tecnologica. Il progetto offre ai ragazzi grandi opportunità per il loro futuro professionale indirizzandoli fin dalla scuola secondaria di 1° grado alle nuove metodologie di lavoro. Il disegno con tecnica CAD trova infatti numerose applicazioni nella progettazione architettonica e meccanica, nell’industria dell’abbigliamento, nella pubblicità e in tantissimi altri settori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*