Consigli dello Chef Rivaroli per il menu di Pasqua


Scrivi in redazione

Lo Chef Fabrizio Rivaroli, affermato professionista di origini folignati, ha lavorato in numerosi locali stellati, come La Locanda delle Tamerici a La Spezia, e il Tom’s Kitchen di Londra. Dop aver maturato una profonda e variegata conoscenza degli alimenti, degli strumenti per cucinarli e dei modi per gustarli, Fabrizio ha deciso di fondare Luxia Food Solutions, un team di professionisti che opera nel settore ristorativo e della formazione in ambito del food & beverage. In occasione di queste feste Fabrizio suggerisce un pranzo di Pasqua diverso dal solito, che parte dal ingredienti principe nei menù classici concedendosi alcune varianti originali: un farrotto con brodo di faraona, e cosciotti di faraona. Il farro dicocco, il cui tempo di cottura è 18 minuti, va trattato come il riso ma prima di aggiungervi il brodo di agnello va tostato, allo scopo di non depauperarlo dei preziosi amidi. Per cucinare al meglio le cosce di faraona, lo chef ricorda che è doveroso utilizzare olio extravergine d’oliva umbro, sale e pepe, rosmarino e un condimento ottenibile comodamente tritando finemente una cipolla e mescolandovi abbondante burro. Conservandolo in frigorifero, rimarrà sempre pronto per condire innumerevoli pietanze, senza rilasciare l’aroma, appetitoso ma greve, del soffritto.

Roberta Bistocchi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*