Elezioni amministrative 2019, quattro liste a sostegno di Paola Lungarotti

Quante bassezze! Lungarotti, usare i giovani per fini propagandistici
Paola Lugnarotti

Elezioni amministrative 2019, quattro liste a sostegno di Paola Lungarotti

Questa mattina presso la sede del comitato elettorale in Via G. Garibaldi 2, a Bastia Umbra si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco Paola Lungarotti, coalizione di centro destra costituita attualmente da 4 liste, Paola Lungarotti Sindaco, Bastia Popolare, Forza Italia, Fratelli D’Italia.

Grande affluenza e sentita partecipazione. Sono intervenuti il Senatore di Forza Italia Fiammetta Modena, il Consigliere Provinciale di Fratelli d’Italia Andrea Lignani Marchesani, Adriana Galgano COordinatore Regionale di Bella Libera Umbria, il Sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri, Il Consigliere Regionale di Forza Italia Roberto Morroni, la Coordinatrice Provinciale di Forza Italia Laura Buco, il Segretario Regionale di “Energie per l’Italia” Andrea Calabro, il Sindaco di Bettona Lamberto Marcantonini, l’Assessore del Comune di Bettona Rosita Tomassetti.

Il Sindaco di Bastia Stefano Ansideri ha presentato il futuro sindaco Paola Lungarotti: “Anche lei come me è stata chiamata. Il sindaco deve riscuotere la fiducia di tutta la maggioranza che ha governato questa città per dieci anni. Merita tutta la nostra fiducia. Voglio esprimere tutta la mia gratitudine alle persone che  in questi dieci anni hanno condiviso il mio mandato. Con me hanno condotto questa avventura contro un nemico invisibile e visibile, siamo arrivati in amministrazione con una crisi che iniziava e non ne siamo ancora venuti fuori, ai nostri detrattori ricordo il grande lavoro che è stato fatto nonostante la profonda crisi economica”. Serietà, fiducia, coerenza, rispetto e umiltà con queste parole Paola Lungarotti si presenta, “un amministratore deve comportarsi come un buon padre di famiglia.

Noi siamo una squadra che promuove la cultura della collaborazione, un buon sindaco deve ascoltare, bisogna pensare sempre al “noi”. “Se mi chiedete un programma amministrativo oggi vi dico che lo costruiremo insieme. Ci incontreremo con i cittadini, le associazioni per trasformare le criticità in opportunità, le idee in azioni di significato e di valore.

Mio padre vendeva e acquistava bestiame concludendo i suoi affari con la parola e una stretta di mano. E’ questo che io voglio promuovere, la fiducia di una stretta di mano, l’ascolto, l’impegno e la coerenza. È necessario collaborare, confrontarsi, sostenere la persona, questo sarà ed è il nostro manifesto perché quello che vale oggi è il capitale umano e sociale. Dobbiamo dare modo ai giovani di esprimersi, stiamo pensando a un’accademia d’arte, a degli studi tecnici e di progettazione per professionisti e laureandi. I nostri servizi sono già di alta qualità, basta ricordare per citarne alcuni il servizio di trasporto gratuito per le uscite didattiche, la biblioteca comunale che consta di una media di quasi 200 utenti al giorno, è uno dei nostri fiori all’occhiello”. La città per la città. Vogliamo valorizzare la cultura del fare che è lo spirito di Bastia.


[poll id=”2″]

 

3 Commenti

  1. Buona sera,
    Penso che il sindaco non faccia una grande cortesia alla Sig.ra lungarotti lasciandole una squadra di governo già composta visto il loro operato.

  2. Il candidato sindaco ha parlato tanto dei giovani e del buon governo giunta Ansideri, ma I giovani che hanno fatto vincere Ansideri che fine hanno fatto. Non bisogna deludere le nuove generazioni non portiamoli in giro

  3. Quale futuro hanno i giovani, se tutti ne fanno argomento di programma e come cavallo di battaglia, se poi vengono dimenticati e lasciati al loro destino. Non a caso e mi riferisco negli ultimi dieci anni, dove mi sono visto vicino a questa uscente amministrazione, la quale sia nel primo quinquennio che nel secondo che sta per terminare, si é vista circondata da più parti da quella forza d’urto che sono i giovani…………risultato zero. Una città (amminisrazione) che non punta sui “giovani” per me ha fallito.
    Quale speranza e quale futuro vogliamo dare al domani se non si punta sui giovani e insieme e con loro programmare e lavorare per creare il modello di “città intelligente” da regalare a tutti i Bastioli, diventando modello x tutti gli altri.
    Poche promesse e più fatti…………..
    Buona campagna elettorale a tutti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*