Pd, spazi di aggregazione giovani e rivitalizzazione piazza

Segnalazione adempimenti di legge nella presentazione online delle Liste

Pd, spazi di aggregazione giovani e rivitalizzazione piazza

I partecipanti hanno esplicitato ambiti diversi rispetto a quelli già elencati precedentemente. È frequente la richiesta di attenzione su vari temi è molto interessante scorrere le risposte, dove si mettono in campo i due maggiori ambiti di interesse, la vita sociale e il lavoro. Tra i quali

SPAZI D’AGGREGAZIONE PER GIOVANI E RIVITALIZZAZIONE DELLA PIAZZA

Tra le priorità risulta quella di avere maggiori spazi d’aggregazione per studenti e popolazione giovanile.

Circa 500 bastioli sono studenti universitari, insieme al numero simile di assisani che frequentano l’Università degli Studi di Perugia arriviamo ad un agglomerato potenziale di 1000 persone che potrebbero fruire dei servizi offerti dalla nostra città.

È fondamentale valorizzare maggiormente l’aula studio predisposta dall’Università nel territorio di Umbriafiere su stimolo esclusivo della rappresentanza studentesca. Va modificato la location della stessa per consentire una fruizione da parte della comunità studentesca che possa essere 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Questo spazio dovrebbe essere riservato allo studio nel più religioso silenzio.

Per tutte le altre attività va individuato uno spazio nel capoluogo che possa essere messo a rotazione a disposizione delle associazioni, soprattutto quelle che si trovano in una fase embrionale del loro sviluppo, affinché possano avere un luogo fisico in cui riunirsi senza dover sopportare le ingenti spese necessarie per l’affitto di un locale.

Va stimolata l’iniziativa privata delle associazioni a creare circoli in cui la comunità giovanile di Bastia possa vedere un reale centro di aggregazione che faccia rivivere il centro storico.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Tra le priorità evidenziate con maggior forza c’è la tematica del trasporto pubblico locale (tpl). La nostra città è scollegata dal resto della Regione e dell’Italia.

Grazie alla ferrovia di RFI siamo in una situazione migliore rispetto ad altri Comuni umbri, ma non è possibile trascurare il fatto che per arrivare a Perugia siano necessari venti minuti, che i treni siano pochi e poco frequenti e che dopo le 22 non ci sia alcun mezzo di trasporto che connetta la nostra città con il capoluogo di Provincia e Regione.

Non è possibile muoversi all’interno del nostro territorio comunale senza essere in possesso di un mezzo privato. Questa non è una situazione tollerabile nel 2019.

Va pensato un trasporto pubblico locale che sia in sinergia con Assisi e Perugia e che consenta alla popolazione di raggiungere in maniera quanto più capillare possibile la provincia e la regione.

#AvantinsiemeBastia

#PDBastiaUmbra

Gruppo Consiliare Partito Democratico – Unione Comunale Partito Democratico Bastia Umbra


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*