Stangata sulla Tari, Bastia Umbra approvato il piano finanziario

Il Consiglio comunale ha approvato la convenzione con i Comuni di Bettona e Cannara

BASTIA UMBRA APPROVATO IL PIANO FINANZIARIO

Stangata sulla Tari

dalla Nazione Umbria
BASTIA UMBRA – NELLA SEDUTA pre-pasquale il Consiglio comunale ha approvato la convenzione con i Comuni di Bettona e Cannara per la gestione associata dei servizi di controllo di gestione e il piano finanziario 2018 del servizio rifiuti urbani. Quest’ultimo tema, piuttosto rilevante, prevede un aumento del 9% della Tari, che non è una novità in quanto il provvedimento è stato adottato dalla Giunta lo scorso febbraio e se n’è parlato nelle assemblea per illustrare alla cittadinanza le novità nella raccolta differenziata.
Il Consiglio si è espresso a maggioranza sul piano finanziario, favorevoli i gruppi di centrodestra, astenuti il rappresentante di 5 Stelle e l’avvocato Fabrizia Renzini (gruppo misto), mentre il Pd ha votato contro. La sinistra, infatti, sostiene l’opportunità di estende a tutto il comune il sistema ‘poker’, perché più economico, e così eliminare i mastelli.
IPOTESI che l’assessore all’ambiente Fratellini ha scartato perché tornare indietro sarebbe un danno per l’amministrazione comunale e anche per i cittadini. «Grazie per la loro collaborazione – ha detto il vicesindaco –: danno un contributo fondamentale a centrare obiettivi di alta qualità nella raccolta differenziata che pone Bastia tra i comuni umbri con i migliori risultati raggiunti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*