Contromano in piazza Mazzini, ragazza ferita lievemente e lite successiva

Sono tornati i "piscioni" nei vicoli del centro storico - foto

 
Chiama o scrivi in redazione


Contromano in piazza Mazzini, una ragazza ferita lievemente e lite successiva

Contromano in piazza Mazzini, una ragazza ferita lievemente e lite successiva

Un uomo, nell’effettuare una manovra contromano, avrebbe investito una persona, ferendola in maniera non grave. Il fatto, stando a quanto è stato possibile apprendere – vox populi – sarebbe accaduto nella notte tra sabato e domenica in piazza Mazzini.

All’incidente, che avrebbe causato danni non gravi all’investita, avrebbe invece fatto scaturire una lite con relativa scazzottata finale. Tutto questo attorno alle 23 di sabato.

Sul posto sono arrivati i carabinieri del radiomobile di Assisi insieme a quelli della stazione di Bastia Umbra, qualche minuto dopo la polizia di Stato, sempre della città serafica e i sanitari del 118, con una ambulanza e non sappiamo se anche con auto medica.

La lite, che è sfociata in scontro fisico, non si sa se è scoppiata – ma è verosimile almeno stando a quanto dice “radio piazza” – per “punire” colui che aveva fatto irruzione in piazza contromano o per altre ragioni. In compagnia comando, dai Carabinieri di Assisi, non trapela più di tanto.

Si sa che i Militari dell’Arma Benemerita avrebbero identificato e sanzionato lo spericolato automobilista, ma non ci sarebbe stata denuncia per rissa, anche perché di rissa – 3 persone o più ndr – non si sarebbe trattato.

L’indagine, ovvio, va avanti e i Carabinieri avrebbero acquisito i video tape delle telecamere pubbliche posizionate su Piazza Mazzini dove parrebbe che ci siano persone che schiamazzano e un paio di liti.

Il fatto, quindi, ha generato un parapiglia bestiale – c’erano decine e decine di persone -, riproponendo, con forza, il problema della sicurezza del centro storico di Bastia Umbra.

Per altro, e la foto lo dimostra, sono tornati i “Piscioni” nei vicoli della Bastia Vecchia. Il centro della città è deserto, vero è che si sta uscendo a fatica dalla terribile pandemia. Ma altrettanto vero è che c’è una cronica, carenza di iniziative di rilievo e spessore che possano riproporre l’acropoli come magnete per attrarre i bastioli ma anche, e perché no, cittadini dei comuni limitrofi.

E i giovani? Oramai si sa, la scelta prediletta anche per le nuove generazioni di Bastia Umbra è quella di andare a Santa Maria degli Angeli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*