Bastia Umbra va al ballottaggio, l’8 giugno nuovo appuntamento

BASTIA UMBRA – Come già anticipato Bastia Umbra andrà al ballottaggio l’8 giugno 2014. A sfidarsi saranno il Sindaco uscente Stefano Ansideri della coalizione del Centrodestra, e la candidata a Sindaco Simona Carosati del Centrosinistra. Marcello Rosignoli, invece, rimane a casa. Il M5S non sfonda. Ansideri ha ottenuto 5.542  pari al 46,46%, i voti a Simona Carosati sono stati 4.657 pari al 39,04% e Marcello Rosignoli con  1.728 voti pari al 14,48%. Nella tabella sotto seguono i dettagli.   [table id=1 /]

41 Commenti

  1. Bhe devo dire che per Ansideri & C. è stato un vero smacco andare al ballottaggio.
    Con tutta quella pubblicità e soprattutto con i 5 anni già fatti, (senza far niente), ma loro dicono l’opposto, dovevano stravincere, ansi, correvano voci che il ballottaggio era tra loro e Rosignoli, neanche per idea.
    Sarà dura, soprattutto con quella gente di dx che nella mia frazione era scontenta di questa amministrazione, pronunciando e scrivendo addirittura cose irripetibili, e tanto hanno rivotato Ansideri MA!!!!!

  2. Nelle elezioni locali si vota “il personaggio”..in molti casi persone conosciute, più che perbene, ma che con l’amministrazione di un Comune hanno poco a che fare..in altri casi purtroppo ci sono nomi che personalmente avrei il ribrezzo a scrivere..

  3. Giustamente vince chi prende più voti..sempre da parte dei cittadini/elettori si ha la pretesa di avere amministratori e rappresentanti competenti..spesso nel segreto dell’urna ci si dimentica di questa pretesa..o si aspetta che siano magicamente gli altri a votare per le nostre pretese..

  4. Beh, ripercorriamo la giornata di ieri:
    Alle europee a bastia umbra (dati del ministero dell’interno)

    PD = 46%
    Tsipras = 3%
    Di Pietro e verdi = 0,8%
    Totale centrosinistra 49,8

    Totale voti Carosati = 39%

    Ergo dopo le europee, prima dello spoglio, era plausibile che la Carosati potesse vincere già al primo turno o almeno essere in testa.
    Ciò considerato chi ha subito lo smacco? Io se fossi Ansideri mi sentirei al settimo cielo…

  5. Il risultato delle europee sicuramente aveva fatto stringe il c–o a qualcuno da un lato, e dall’altro creato un prematuro entusiasmo. A Bastia come in altri Comuni (dove più, dove meno), c’è stata una dispersione di consensi del Pd tra voto europeo e voto locale.
    Detto questo, l’analisi di Francesco non è sbagliata: il Virtuoso é stato portato al ballottaggio da una Sconosciuta, un’impiegatuccia illetterata, parente de Brozzi (me pare di averle dette tutte)..

  6. Gandalf il Virtuoso (ovviamente versione Gandalf il Grigio) portato al ballottaggio nonostante totem e propaganda da Kim Il Sung, libri dei fratelli Grimm, uscite con la Tata..settimo cielo?!

  7. ..dimenticavo..e nonostante la lista zeppa di assessori e consiglieri ha preso meno del M5S fatta di sconosciuti?!

  8. Premesso che non commento le frasi sulla C. o su A. ma faccio due appunti:

    1 – Fa impressione quante persone che hanno votato Grillo o Renzi abbiano votato poi Ansideri (possiamo girarci intorno ma questo è).
    In genere molte persone, soprattutto quelle che non si interessano molto di politica, votano lo stesso simbolo in tutte le elezioni per “non sbagliarsi” (pensa alle persone di una certa età che magari vedono male).

    2 – Renzi a Bastia ha un grosso potenziale. Evidentemente se si sono perse diverse centinaia di voti nel giro di 2 minuti (il tempo di passare da una scheda ad un’altra) un motivo ci sarà. Ti do un mio personale parere: strategia elettorale sbagliata. Ma proprio di brutto.

    3 – Non è che Ansideri ha fatto la campagna “pubblicitaria” proprio perchè dal suo lato politico non aveva nessuno? I grillini avevano Grillo, il PD Renzi lui non poteva puntare sul brand Berlusconi (che ha perso gran parte della sua capacità attrattiva)

  9. Ansideri aveva dei vantaggi, embe’? Ma li aveva anche il PD, Renzi ha fatto una signora campagna..

    Infatti stiamo dicendo la stessa cosa, Ansideri si è salvato grazie a strategie errate di qualcun’altro.

  10. Se reputi soddisfacente perdere il 20% dei voti tra europee ed amministrative abbiamo una diversa concezione della parola “soddisfacente”

  11. Tranquillo Allen, non è affatto soddisfacente..su questo siamo d’accordo. Dicevo solo che sia da un lato che dall’altro, per ragioni differenti sia chiaro, ci si deve porre delle domande. Tutto qui. È normale che Ansideri e C. siano al settimo cielo dopo lo spoglio delle europee, ma resta il fatto che fino alle elezioni la parola ballottaggio non l’avevano mai presa in considerazione.

  12. Il problema del centro sinistra bastioli, ferma restando probabilmente una campagna elettorale che andava “allineata” alle stesse aspettative di quella europea, é la presenza di SALMONI..campioni olimpiadi della nuova disciplina olimpionica del remaggio contro..attenzione però..occhio agli orsi..

  13. Dall’analisi dei voti di riepilogo relativi al sindaco si vede chiaramente che Bastia è spaccata in due: Bastia Centro ( i primi 7 seggi) sono totalmente appannaggio del centro dx (+1028 voti) mentre negli altri (Bastia di là dal Chiascio e dalla ferrovia) c’è una sostanziale parità.
    La cosa sorprendente è la forza del centro dx a Bastiola (ex piccola Russia con un +72 di Ansideri) e Borgo I Maggio (+109).
    Le altre frazioni (XXV Aprile, Cipresso, San Lorenzo, Costano, Ospedalicchio) dove il centro sx si aspettava un “cappotto” in virtù dell’assenza dell’amministrazione negli ultimi 5 anni, hanno fatto vincere la Carosati ma non STRA-vincere!
    I votanti dei primi 7 seggi (Bastia centro) sono 5655 mentre quelli delle frazioni sopra citate ben 6499…….oltre i 5 Stelle è qui che si gioca la partita noo?

  14. Bisogna anche essere onesti e obbiettivi, tra i tre candidati il più credibile è di gran lunga Ansideri.
    Ad oggi lo sconfitto è il puparo che si è scelto una nipote come candidata e che continua con i vecchi atteggiamenti supponenti.
    Per quanto riguarda Francesco beato te che sai tutto e sei depositario delle verità umane, a parte la Parrocchia di Ospedalicchio dove hai toppato clamorosamente.

  15. No, no pubblicamente non lo hanno mai detto ma oggettivamente era preventivabile.
    Basta pensare alle forze in gioco.
    Facendo una analisi molto ma molto sintetica e semplicistica dobbiamo dire che Ansideri aveva dalla sua ottimi candidati (i consiglieri comunali e soprattutto gli assessori), ma nessun partito serio alle spalle. La Carosati (non aveva la stessa forza di Ansideri, è oggettivo e desumibile dai numeri), aveva candidati di minore qualità (non umanamente si intende ma come capacità attrattiva) ma aveva Renzi e soprattutto il partito (vedi i personaggi transitati a Bastia), Il M5S aveva meno candidati ed un buon Brand.

  16. Speriamo in un nuovo sindaco: avete voglia a dire che sono elezioni locali e che bisogna guardare all’amministrazione, ma è inaccettabile che diventi sindaco chi è comunque collegato a FI (col Berlusca condannato in via definitiva!!!!!!!).
    Viva l’Italia, l’Italia che resiste….

  17. ma che ve state ha inventa? noi eravamo convinti fino dal’ inizio di andare al ballottaggio!!! Capisci che voi non dete far passare il messaggio che avete preso una sonata di quelle clamorose per avere ancora qualche speranza!!! la nostra ipotesi era ballottaggio con pochi voti di differenza!!! vi abbiamo staccato con 2 liste civiche e 2 mezzi partiti…. ma di cosa vogliamo parlare??? avete un partito che prende il 46% e alle comunali scende sotto il 40%… ma è stato bravo Ansideri o avete un pd a Bastia che alla gente non piace? una volta tanto siate obbiettivi!!

  18. Ma finiamola una buona volta con queste sentenzucce da quattro soldi!
    Questo continuo tentativo di costruire opinione solamente attraverso gli attacchi personali, le menzogne e lo screditamento infondato è un’atteggiamento da GENTUCOLA INETTA e PRIVA DI CONCRETE ARGOMENTAZIONI. Capisco quanto roda che la Carosati e la sua squadra siano tutta gente AUTONOMA, SERIA, COMPETENTE, GIOVANE e PREPARATA, ma ve lo chiediamo per cortesia… Cambiate disco, trovate anche solo un’argomentazione concreta, magari veritiera (andrebbe bene anche se solo in parte) perché state scadendo nel baratro del ridicolo!

  19. ….e ci vogliamo dimenticare dei candidati – rinviati a giudizio per disastro ambientale ???

  20. Parafraso Bersani: “i numeri hanno la testa dura”. Il CSX alle europee prende a bastia il 50%(arrotondato) ma alle comunali lo stesso giorno prende il 40%.

    Altra questione: Ansideri ha preso più voti delle liste (circa 200) la Carosati no (anzi perde un voto..). Mica lo dico io ma lo dicono i numeri.

    Dire che la Carosati non ha trainato i partiti ma i partiti hanno trainato la Carosati è una questione puramente aritmetica.

  21. Perchè, noi non siamo gente AUTONOMA – SERIA – COMPETENTE – GIOVANE E PREPARATA, è proprio per questo, che con due liste civiche, due partiti in fase di ricostruzione, che siamo riusciti a sconfiggere, per ora, una macchina da guerra come il PD.

  22. Ancora con il Berlusca (IL MARTIRE), condannato da chi???, un Santo non sarà, ma in Italia chi è senza peccato scagli la prima pietra.
    Vi dimenticate troppo facilmente dei vari casi UNIPOL – MONTE DEI PASCHI (5.000.000.000, di € tutta lIMU dello scorso anno si sono pocciati)- COOPERATIVE VARIE, APPALTI TRUCCATI, ecc…), leggiti i Padrini dell’Umbria che forse ti fa rendere più obbiettivo.
    Ansideri – Carosati (nipote di Brozzi)????!!!!????? – Rosignoli
    E’ evidente che dobbiamo scegliere ANSIDERI.

  23. Parafrasa pure chi meglio credi, mio caro allen.
    Quella che proponi è una lettura (analisi sarebbe un parolone) del voto a dir poco “ingenua” (voglio esser buono).
    Come pensi che il risultato delle europee sia anche solo minimamente paragonabile /confrontabile con quello delle elezioni comunali??? Anche i muri sanno che i due processi sono guidati da dinamiche profondamente diverse.
    Il fatto è che i numeri vanno INTERPRETI, non letti così come sono per poi trarne le conclusioni che più ci piacciono.
    A mio avviso l’unica analisi OGGETTIVA che ho finora letto è quella di Antonio Cavarai.

  24. Ogni volta che scrivi nomini questo libro….E BASTA!!!!! Abbiamo capito che in vita tua sei riuscito a leggere addirittura un libro intero fino alla fine BRAVO! ora puoi proseguire e leggerne un’altro.

  25. ..addirittura riesumiamo Maschiella..in tutto questo, che c’entra la Carosati che quando Maschiella é morto c’aveva 10 anni??!! Ma stiamo scherzando!!!

  26. Guybrush, sulla differenze tra amministrative ed europee hai perfettamente ragione lo so che sono differenti. La mia considerazione e’ che il PD bastiolo, ha delle serie difficoltà, difficoltà mascherate da Renzi. Immagina che ci sono persone (anziane perolpiù) che per dare il voto a Renzi barrano pd in ogni caso, anche alle comunali, si chiama “effetto simbolo”. Nonostante questo effetto, benefico per la Carosati, la Carosati prende meno voti della coalizione. Se non ci fossero state le europee ma si fosse parlato solo di amministrative probabilmente la Carosati avrebbe preso meno voti. Sicuramente (i numeri parlano chiaro) Ansideri attrae elettori che alle europee hanno votato PD e la Carosati li perde.

  27. ma non rispondete tanto i sinistroidi sono gol’ unici portatori di verità, sanno tutto loro, sono i più acculturati e i più belli!!! ma i cittadini come sempre li smentidcono!!!

  28. Caro allen, quello che vedo io invece sono elettori di centro-destra dirottati al voto sul PD con preferenza alla Pesaresi… Guarda un po’! Questo “effetto” invece come lo chiameresti? Consociativismo può andare?!
    Il punto è che i soggetti autonomi e indipendenti come la Carosati sono scomodi, tanto a destra quanto a sinistra.

  29. La Carosati autonoma? Con il lavoro che fa ed i suoi parenti? E’ più autonomo Ansideri visto che i partiti di centrodestra sono in netta difficoltà. La Carosati è talmente autonoma che a fargli campagna elettorale sono venuti Colaninno, Sassoli, Marini, Bocci solo per citare quelli che mi ricordo al volo..

  30. Mi scuso con Francesco se ho confuso lo pseudonimo.
    Riguardo al commento di Walter lo voglio tranquillizzare ho letto anche altri libri, “La Mafia in Umbria”; La Zarina; L’Impero Sotterraneo;, tutti libri che parlano dell’ipocrisia che governa la nostra regione, la facciata è di difendere gli operai e le classi più deboli, la realtà è servirsi del bacino di voti per fare affari colossali.
    Basta vedere i signori della sinistra Bastiola, tutti belli, curati, trendy, un vero controsenso e una presa in giro.

  31. La storiella della parentela:
    Brozzi – madre della Carosati cugini in secondo / terzo grado, tipo… Cosa NOTORIAMENTE IMPOSSIBILE in un comune piccolo come il nostro.

    La storiella del dipendente pubblico:
    bel problema avere un candidato che serve in maniera seria ed onesta la Cosa Pubblica.

    Morale della favola:
    siamo ancora senza argomenti e ci fermiamo agli attaccucci sulla persona.

    Riguardo la campagna elettorale… è appunto una campagna elettorale!!
    Unica pecca, forse, l’assenza di totem abusivi.

    Scherzi a parte, allen, il CAMBIAMENTO che aspettavamo finalmente E’ COMINCIATO.
    Starsene fuori a guardare è cosa comoda e facile. Esserne parte è una scelta, una sfida e un’opportunità.
    Ti saluto.

  32. Cari cittadini bastioli avete deluso gente che vi sostiene.e sta al vostro fianco grazie a stefano ansideri stiamo migliorando bastia abbassare le tasse e aiutare gente che non arriva alla fine del mese .ma vergognatevi ad ascoltare le parole del PD che sono tutte delle falsità sono anni che abbiamo le sinistre e hanno fatto solo rovine per il popolo .
    Io spero che ha livello comunale
    Vinca il nostro amico stefano ansideri

  33. Guybrush, ti riconosco una certa astuzia nello sviare da argomenti scomodi che però non funziona con il sottoscritto:

    1 – La candidata autonoma ha SCELTO per manifestare la propria autonomia di fare una campagna elettorale chiamando i più disparati politici da ogni dove (oltre ai manifesti con Renzi). Io non critico la scelta è legittima, anzi secondo me anche giusta ma se poi diciamo che è autonoma ci prendiamo in giro. Autonomia così forte da evitare le primarie imposte anche a perugia e foligno.

    2 – I totem non erano abusivi e la fascia tricolore non è stata usata impropriamente. Se la Carosati pensa il contrario è stata poco intelligente a non tutelarsi subito.

    3 – I numeri dicono che la Carosati non attrae voti.

  34. Ah dimenticavo, sul fatto che la Carosati sia un dipendente pubblico non lo considero un problema voglio farti notare però quanti candidati del PD(non solo a Bastia, ma in umbria) siano dipendenti pubblici o siano legati a doppio filo con la PA. Poi sicuramente sarà bravissima a fare quello che fa.

  35. Bene:
    1.a) Ti sei risposto da solo riguardo la libertà di scelta sui soggetti da cui farsi appoggiare in campagna elettorale.
    In merito al nesso tra l’autonomia decisionale della candidata e la scelta di farsi da chi meglio crede… onestamente mi sfugge, ma se ritieni esita non ho nulla da eccepire in quanto a mio avviso non è questo l’ambito da cui si può evincere.

    1.b) Le primarie sono un’istituzione del PD, mentre la candidata è la candidata di 4 liste TRA CUI quella del PD. Se devo poi addentrarmi nel merito aggiungo che non risulta tesserata né al PD, né a nessun altro partito.

    Scendiamo poi nel dettaglio di COSA è accaduto a seguito delle scorse primarie del PD a Bastia? Bene: batosta elettorale e frantumazione del partito.

    Sulle motivazioni per cui il PD bastiolo abbia rinunciato alle primarie posso azzardare solo ipotesi o deduzioni: tutte poco lusinghiere nei confronti del PD stesso.
    Sta di fatto però che un dato oggettivo mi conforta ed è appunto il risultato delle primarie condotte dal PD a Foligno e Perugia… Che dire? Specchietto per le allodole? Gioco delle tre carte? La “faccia” è salvata, ma in entrambi i casi ci troviamo con candidato al ballottaggio e con percentuali di voto disgiunto e/o di protesta ben più altre di quelle bastiole… Senza parlare, poi, della frantumazione che in entrambi i Comuni si riscontrata tra le forze di sinistra tutte!

    Siamo dunque tanto sicuri che a Bastia sia stato commesso un errore, o forse magari per una volta l’abbiamo azzeccata? Sarà mica che in tali circostanze è semplicemente il caso di ringraziare chi ci mette la faccia e l’impegno, di chi ha ricominciato a COSTRUIRE al posto nostro??? (non parlo solo della candidata, ma di tutta la sua squadra)

    2) Io non ho parlato di fasce tricolori e non essendo ferrato in materia non mi esprimo.
    Sul termine “abusivo”, invece, hai pienamente ragione: visto che si erano fatti un’ordinanza ad hoc i totem non lo erano. Mannaggia!

    3) La risposta ce la daranno i nostri concittadini tra due Domeniche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*