Open Day, IcBastia1, la Scuola Media si presenta

 
Chiama o scrivi in redazione


Open Day, IcBastia1, la Scuola Media si presenta Paola Lungarotti: "La scuola è un contesto che va vissuto dove si vive"

Open Day, IcBastia1, la Scuola Media si presenta
Paola Lungarotti: “La scuola è un contesto che va vissuto dove si vive”

da Valentina Rinaldi
“La scuola è un contesto che va vissuto dove si vive”
, Così ha esordito la dirigente scolastica professoressa Paola Lungarotti, esortando tutti gli intervenuti ad iscrivere i propri figli nell’istituto secondario di primo grado Colomba Antonietti. “Questo significa più amicizie, più relazioni e soprattutto più controlli”. Poi ha aggiunto “È la sede unica più grande della provincia, con un corpo docente molto stabile e con senso di radici forte”.

© Protetto da Copyright DMCA

E ha ribadito L’importanza della stabilità in quanto, il corpo docente è più stimolato a fare bene e a fare cose nuove. Qualche esempio? La valorizzazione delle attitudini personali con partecipazione a concorsi, gare nazionali e locali. È di pochi giorni fa la notizia che alcuni degli alunni delle terze A, B e C, hanno portato a casa il terzo posto nel concorso “matematica sotto l’albero”, che si è svolto presso il convitto nazionale il 16 dicembre.

Inoltre vengono attuati progetti di promozione della formazione scientifica matematica e della lingua inglese. Non a caso la percentuale dei risultati delle prove INVALSI è al di sopra della media nazionale.

Largo spazio anche alla musica con la richiesta di un corso ad indirizzo musicale di 32 ore settimanali, che prevede lo studio del pianoforte, della tromba, della chitarra, ed il clarinetto. Ormai è diventata un’istituzione il progetto corale “Le giovani voci e i giovani musici”, sempre presenti in tutte le manifestazioni e commemorazioni con concerti e non solo. In primo piano anche le lingue comunitarie in quanto è l’unico Istituto della provincia dove sono presenti tutte e tre le lingue, francese, spagnolo e tedesco.

Un universo insomma, dove tutto ruota intorno all’alunno che è protagonista. Ma anche l’alleanza scuola famiglia è molto forte perché solo insieme si riesce ad essere portatori di valori.

Ha concluso la Dirigente spiegando che gli alunni, non  si devono sentire protetti ma supportati perché devono imparare a fare le scelte. Per questo durante l’anno vengono attivati anche percorsi sulla legalità con vigili e carabinieri. Insomma,  “Vale più una testa ben fatta che una testa ben piena” come diceva Edgar Morin, e all’Istituto Comprensivo Bastia1 questo è da sempre un punto fermo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*