Gruppo Grifo Agroalimentare: Protagoniste di Agriumbria, le Frisone e il Futuro Sostenibile

Gruppo Grifo Agroalimentare: Protagoniste di Agriumbria, le Frisone e il Futuro Sostenibile

Gruppo Grifo Agroalimentare: Protagoniste di Agriumbria, le Frisone e il Futuro Sostenibile

Le vacche Frisone del Gruppo Grifo Agroalimentare, guidato da Carlo Catanossi, hanno dominato la scena ad Agriumbria. Questi animali, ammirati soprattutto dai bambini per la loro imponenza e mansuetudine, sono stati i protagonisti indiscussi della 55esima edizione del Salone nazionale dedicato all’agricoltura, alla zootecnica e all’alimentazione, tenutosi al centro fieristico Umbriafiere di Bastia Umbra.

Carlo Catanossi, presidente del Gruppo Grifo Agroalimentare, ha espresso grande soddisfazione nel poter affermare che queste bellissime creature, così ben curate, sono la fonte del latte che ogni giorno arriva sulle tavole dei consumatori dell’Umbria e oltre.

La cooperativa genera il 45% del suo fatturato in Umbria, il 20% nelle Marche, il 10% nel Lazio e il resto nelle altre regioni italiane. Nel 2023, il Gruppo Grifo Agroalimentare ha raccolto circa 70 milioni di litri di latte bovino, rappresentando circa il 96% della produzione di latte dell’Umbria, regione in cui la cooperativa è leader. Il settore zootecnico occupa una parte fondamentale nella produzione agricola umbra, con il settore lattiero-caseario che rappresenta il 50% di questo.

Durante Agriumbria, Catanossi ha discusso anche del futuro della cooperativa. La cooperativa sta aspettando il nuovo Complemento regionale per lo sviluppo rurale dell’Umbria, un documento di programmazione dello sviluppo rurale per l’Umbria che viene elaborato nell’ambito del quadro di riferimento fornito dal Piano strategico nazionale della Pac 2023-2027. L’obiettivo è implementare la tecnologia della cooperativa e orientarsi verso sistemi di recupero di energia, acqua e conservazione della natura, riducendo gli sprechi e il consumo di plastica. Entro l’anno, la cooperativa lancerà un nuovo packaging per le buste e le bottiglie di latte: il tappo sarà incorporato per evitare dispersioni e ulteriori diffusione di residui di plastica nell’ambiente.

Le Esg (Environment, Social e Governance) sono ormai i pilastri della sostenibilità su cui ogni impresa deve reggersi e svilupparsi, e il Gruppo Grifo Agroalimentare sta lavorando con grande impegno in questa direzione.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*