Pitbull aggredisce un cane e il suo padrone, accade a Bastia Umbra

 
Chiama o scrivi in redazione


Pitbull aggredisce un cane e il suo padrone, accade a Bastia Umbra
Foto generica

Pitbull aggredisce un cane e il suo padrone, accade a Bastia Umbra

Un cane di razza pitbull è scappato, saltando il recinto di un’abitazione a piano terra, ed ha aggredito un altro cane, un Segugio, e il suo padrone che stavano passeggiando. E’ successo a Bastia Umbra in via Sicilia, lunedì pomeriggio.

L’uomo passeggiava con il cane, quando il pitbull si è avvicinato e ha cominciato ad aggredirlo. Il padrone nel tentativo di proteggere il suo cane e liberarlo dalle grinfie del pitbull è stato a sua volta aggredito.

L’uomo ferito è stato portato prima all’ospedale di Assisi e poi Perugia. Il fatto è accaduto in mezzo alla gente terrorizzava che non ha avuto il coraggio di avvicinarsi. La polizia è intervenuta sul posto insieme alla croce rossa che ha provveduto a portare il padrone del cagnolino in ospedale. Il cagnolino non rischia la vita, mentre per l’uomo un giorno di osservazione, così come riferisce Mario Mariano dell’azienda ospedaliera.

Il proprietari del pitbull hanno portato il loro cane all’asl. All’esito della visita è emerso che il pitbull non è aggressivo, solo quando esce deve avere la museruola.

Da quanto vi viene riferito sembra che il Pitbull sia assicurato e il padrone sia attivato prontamente ad una condotta riparatoria tramite appunto l’assicurazione per risarcire il danno arrecato.

2 Commenti

  1. Vorrei chiedere a questi signori della ASL che hanno visitato il pit bull:ha sbranato due cani e mo ammazza una persona,cosa deve fare per essere considerato aggressivo? Rispondetemi vi prego!!!!

  2. Un cane di quella razza non deve essere lasciato libero di saltare una recinzione ed aggredire delle persone. L’ uomo è stato azzannato al collo e pur puro miracolo non ha subito lesioni mortali. Mi sembra decisamente riduttivo ed estremamente superficiale dire che l’ ASL ha stabilito che il pit bull non è aggressivo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*