Elezioni, accordi e critiche, la parola di Ivo Fongo

le istanze dei cittadini venivano liquidate con superficialità

Elezioni, accordi e critiche, la parola di Ivo Fongo

Elezioni, accordi e critiche, la parola di Ivo Fongo

Elezioni – In questa circostanza elettorale ho cercato di approfondire le proposte delle coalizioni Pecci e Degli Esposti sia perché da loro sono stato contattato per entrare in lista sia perché era mia intenzione aderire al cambiamento della precedente amministrazione Lungarotti. Tale adesione era maturata perché ho ritenuto la giunta Lungarotti inadeguata nelle azioni di alcuni assessori ed anche poco disponibile al confronto con i cittadini, anzi spesso le istanze dei cittadini venivano liquidate con superficialità e talvolta con supponenza.

Non ero solo io a pensarlo ma molti cittadini con cui mi sono confrontato e lo pensava la stessa Degli Esposti che lo ha ribadito per tutta la legislatura, fino all’ultimo consiglio comunale.

Tutto questo in un contesto di graduale declino, a mio avviso, della città di Bastia. Non ho accettato di candidarmi con nessuna coalizione perché volevo rimanere libero di esprimere la mia opinione indipendentemente dalle logiche e direttive dei partiti, che spesso impongono decisioni per interessi propri piuttosto che per interessi dei cittadini, allo scopo di mantenere equilibri nelle alleanze, tenendo conto di fattori che nulla hanno da vedere con le situazioni locali.

Anche in questo caso non sono io solo a pensarlo ma tante persone che non vanno a votare, tante persone che non accettano di candidarsi, tante persone che si costituiscono in comitati od associazioni cittadine dove l’appartenenza politica è esclusa negli statuti. Non è mancata la conferma di quanto sopra anche nelle vicende elettorali di Bastia quando le aspettative di cambiamento cui aspiravano i candidati della coalizione Degli Esposti, compresa la candidata sindaco, e con loro tutti i cittadini che li hanno votati al primo turno, sono state disattese dall’appoggio elettorale al ballottaggio in favore della coalizione Lungarotti.

Come voteranno coloro che non approvano quest’ultima vicenda e si sentono delusi e non rappresentati nell’ aspettativa di cambiamento cui aspiravano? Per far si che il cambiamento possa avvenire è rimasta una sola possibilità e penso valga la pena provarci.

UN’ALTRA BASTIA E’ POSSIBILE. Ivo Fongo ( cittadino ).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*