Ramona Furiani, Pastorelli, ovvero, esistere anche a costo di mentire

 
Chiama o scrivi in redazione


Ramona Furiani, Pastorelli, ovvero, esistere anche a costo di mentire

Se fossimo scrittori, sarebbe questo il titolo che daremmo al patetico spettacolino messo in piedi dal consigliere regionale Pastorelli, noto esponente della Lega umbra nonché capogruppo Lega in Consiglio regionale, che ha percorso in lungo ed in largo il nostro territorio durante le ultime campagne elettorali, durante le quali si sarebbe speso in termini di promesse e che oggi si fregia di aver mantenuto intestandosi il merito di un contributo regionale a beneficio di Bastia Umbra di euro 300.000, con tanto di sponsorizzazione per ampliarne la diffusione.

Tuttavia, il Consigliere mente!
Infatti tale somma destinata al nostro comune è frutto della Delibera n. 530 del 2019, della precedente Giunta Regionale nell’ambito della Programmazione di Rigenerazione Urbana destinata ai Comuni.
Quindi accertato che il noto politica si attribuisce meriti che non ha.

Resta da capire se l’errore nasce da una volontà di dire una bugia pur di mostrare ai suoi elettori che sta mantenendo le promesse, oppure se nasce perché pur stando in Consiglio regionale da diversi mesi non ha ancora trovato il modo ed il tempo di studiare gli atti.

Non sappiamo valutare, onestamente, quale delle due condotte sia più grave ma ciò che resta fermo è il tentativo di ingannare gli elettori ed i cittadini di Bastia.

Nota a margine ma non meno grave è il silenzio del Sindaco Lungarotti, che avrebbe subito dovuto smentire le mendaci affermazioni del Consigliere Regionale, ristabilendo verità e meriti che nel caso specifico devono essere riconosciti alla Giunta Regionale guidata dall’allora presidente Marini e dalla Giunta comunale guidata dal Sindaco Ansideri.

Attendiamo fiduciosi che ciò avvenga ad esclusiva tutela della nostra cittadinanza.
Gruppo Consiliare Partito Democratico Bastia

Direttivo Partito Democratico di Bastia

3 Commenti

  1. Niente di nuovo sotto il cielo leghista: di bugia in bugia, di scandalo in scandalo ( i 49.000.000 di euro, i cerchi magici, Fontana e i camici del cognato ed i conti svizzeri, ecc. ecc.). Quello che stupisce sono ancora gli elettori che danno fiducia a questo partito (in particolar modo è inconcepibile l’elettorato meridionale, che vota Salvini & company, dopo che per anni ha subito insulti razzisti). O tempora, o mores!!

  2. Ma come mai gli Umbri ancora votano Pd dopo 30 anni di Mafia di Sinistra? è lo stesso grado di stupore e inconcepibilità guarda tu

    • Ah io sarei contento votassero più a sinistra del PD come del resto faccio io che mi firmo col mio nome, quando intervengo, non come quelli che non hanno il coraggio di firmarsi se non con pseudonimi, oltretutto di cattivo gusto,
      che vien voglia di toccarsi i c……

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*