CasaPound alla stazione ferroviaria di Bastia per aiutare un senza tetto

 
Chiama o scrivi in redazione


CasaPound alla stazione ferroviaria di Bastia per aiutare un senza tetto

Casapound Bastia nuovamente alla stazione Questa volta per aiutare un senzatetto che da mesi dormiva al riparo in un vecchio deposito abbandonato nei pressi dello scalo Bastia Umbra, 24 gennaio – “Dopo aver valutato con scrupolosità il caso – afferma la portavoce di Casapound Bastia Federica Rascelli – ci siamo mobilitati per restituire dignità a questo nostro connazionale, che come accade purtroppo in molti casi, avendo perso casa e lavoro, proprio a Bastia, non ha ricevuto in precedenza i necessari e dovuti aiuti dagli enti preposti.

Gli abbiamo immediatamente fornito abiti adatti alla stagione e pasti caldi. Successivamente, dietro alle nostre insistenze e con l’aiuto dell’Assessore Filiberto Franchi, siamo riusciti a far si che il servizio socio-assistenziale della nostra città fornisse un alloggio provvisorio e le cure necessarie in attesa di una sistemazione definitiva”.

“Quanto fatto – sottolinea Rascelli – ci rende orgogliosi oltre a dimostrare concretamente come Casapound sia sempre presente ed attiva sul territorio e per I cittadini, soprattutto quelli in difficolta”. (CP Bastia)

(Di lui si sa che è un italiano e che ha perso lavoro e da lì il declino, ndr)

1 Commento

  1. BENE
    Ben fatto , i servizzi sociali pubblici e i volontari dei servizi sociali privati non hanno mai visto o detto nulla!
    E’ proprio vero i “veri italiani brava gente”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*