Stefano Pastorelli, Lega, rifiutato accordo che non garantiva cambiamento

Voglio ringraziare tutti i bastioli che mi hanno sostenuto alle elezioni europee

Stefano Pastorelli, Lega, rifiutato accordo che non garantiva cambiamento
Catia Degli Esposti e Stefano Pastorelli

Stefano Pastorelli, Lega, rifiutato accordo che non garantiva cambiamento


«Nell’esclusivo interesse dei cittadini abbiamo formulato una proposta politica di discontinuità rispetto ad alcune scelte dell’amministrazione uscente che, nostro malgrado, non è stata condivisa dagli altri partiti del centro-destra». A dirlo è Stefano Pastorelli, Lega, che rivendica anche, come partito, “quella scelta coraggiosa, che tuttavia non trova ancora il pieno favore della candidata Lungarotti e della sua coalizione. Per noi certe priorità non sono negoziabili e per questo motivo, con grande senso di responsabilità, abbiamo ritenuto opportuno mantenere la nostra posizione, rifiutando un accordo che non avrebbe garantito il cambiamento.

Stefano Pastorelli ci tiene anche a precisare – date le voci insistenti che erano circolate su un accordo con il Pd, che la Lega ” per valori e riferimenti etici, è alternativa al Partito Democratico e alle forze progressiste che sono state responsabili dei periodi più bui di Bastia Umbra. Pertanto, con il buon senso che ci contraddistingue, pur non potendo dare alcuna indicazione di voto, vogliamo precisare che non è in alcun modo ipotizzabile accostare la lega al candidato Raspa, sostenuto dal Partito democratico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*