Una panchina gialla contro il bullismo a Bastia Umbra

Una panchina gialla contro il bullismo a Bastia Umbra

Una panchina gialla contro il bullismo a Bastia Umbra

Sarà inaugurata  a Bastia Umbra  il 7 Febbraio 2022 (Ore 12.00), Giornata nazionale contro il bullismo,  la Panchina Gialla, una panchina d’autore contro il bullismo. Sarà posizionata nello spazio verde della  Scuola secondaria di Primo grado “Colomba Antonietti” ed è stata realizzata dall’ artista Rosella Aristei.


di Cinzia Mortolini


L’inaugurazione è inserita nell’ambito di un più vasto progetto contro il bullismo e il cyberbullismo promosso dalla Scuola e dalle Istituzioni locali, il sindaco Paola Lungarotti “Un segnale forte che vuole attirare l’attenzione sia dei giovani che di tutta la cittadinanza per tutelare i più deboli, spesso oggetto di vessazioni e emarginazioni,  e  più in generale contro la violenza di  ogni tipo, un ringraziamento a chi ha collaborato per puro spirito di solidarietà a questa inizativa, importante e che non vuole essere certamente l’unica finalizzata alla sensibilizzazione su questa problematica emergente soprattutto tra i più giovani”.

La partecipazione alla manifestazione di inaugurazione  è limitata agli studenti e agli insegnanti dell’Istituto scolastico “Colomba Antonietti”. Con la collaborazione del Tavolo Comunale per le Pari Opportunità – Assessorato Politiche Scolastiche e Pari Opportunità.

PARTECIPERANNO

  • Paola Lungarotti – Sindaco del Comune di Bastia Umbra
  • Daniela Brunelli – Assessore alle Politiche Scolastiche, Sociali e alle Pari Opportunità
  • Gianluca Insinga – Presidente Ancri sezione di Foligno/Valle Umbra (PG) (Ass. Naz. Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana) promotrice dell’iniziativa
  • Stefania Finauro – Dirigente Scolastica Comprensivo 1 – Bastia Umbra
  • Rosella Aristei – Artista e Presidente dell’Università Libera di Bastia Umbra
  • Alcune classi e docenti della scuola secondaria di primo grado “C. Antonietti”
  • Autorità ed Istituzioni

1 Commento

  1. ma invece la panchina che è stata sradicata ai giardini di via Marconi? la vogliamo rimettere o lasciamo “il buco” come simbolo del bullismo e dell’inciviltà? vanno bene le cose di facciata… ma rimettere una panchina estirpata da qualche baldo giovane sarebbe il minimo!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*