AcousticRoccaFestival anno secondo, musica acustica a Bastia Umbra

Si spazierà dalle canzoni d’autore di LibraMusica, al ritmo brasiliano di Selma Hernandes

 
Chiama o scrivi in redazione


Attività culturali estive a Bastia Umbra, conferenza stampa in Comune

AcousticRoccaFestival anno secondo, musica acustica a Bastia Umbra 

di Claudia Lucia
Assessore alla cultura
Ritorna, per la sua seconda edizione, AcousticRoccaFestival, rassegna di musica acustica (unplugged) proposta dall’Amministrazione comunale nei mesi estivi a Bastia Umbra. Dopo lo straordinario successo di pubblico dell’estate scorsa, la rassegna offre nuovamente alla città ed al territorio concerti di alto livello, che, se pur di generi e stili artistici diversi, hanno la caratteristica di utilizzare esclusivamente strumenti che producono suoni amplificati da parti dello strumento stesso, in modo naturale, senza l’utilizzo di sistemi esterni, elettrici o elettronici. I luoghi degli spettacoli, che si terranno sempre di giovedì, saranno la suggestiva Rocca Baglionesca, da cui il nome del Festival, e l’incantevole ed intimo Chiostro del Monastero Benedettino di Sant’Anna.

Protagonisti del cartellone importanti musicisti e band. Si spazierà dalle canzoni d’autore di LibraMusica, al ritmo brasiliano di Selma Hernandes, ai più grandi successi delle chanson francesi con Ludo Vandeau.

Tra i giovani artisti le proposte di Acusti 4, con i brani più significativi della musica italiana, e Rooms Project, con un repertorio jazz moderno nel quale sono inclusi anche brani inediti. Ancora ospiti di AcousticRoccaFestival, il Coro Città di Bastia, cui è affidata l’apertura, ed UmbriaEnsamble, celebre quintetto, con un affascinante omaggio al “rock prog” ed alle sue intramontabili perle. La chiusura del festival, è dei Babalu’s Men, che, con il loro coinvolgente spettacolo, renderanno omaggio ai grandi classici del jazz. AcousticRoccaFestival è una iniziativa patrocinata da Regione Umbria e ANCI Umbria e gode della collaborazione dell’Associazione Pro Loco di Bastia Umbra. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero.

Il Festival sostiene la Carta dei Diritti delle persone affette da Sclerosi Multipla Con la Carta dei Diritti delle persone con SM si intende rappresentare, affermare, tutelare ogni per- sona con SM nel quadro dei principi e valori affermati nelle Carte fondamentali dei diritti dell’uomo, della persona con disabilità, del paziente, elaborati a livello internazionale, europeo, nazionale. Sostenere la Carta è essenziale affinché questi diritti prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi, comportamenti concreti.

Il Consiglio comunale di Bastia Umbra il 28 novembre 2014 ha fatto proprio questo documento, ma l’impegno deve continuare. Solo a Perugia sono in cura oltre 1400 pazienti affetti da SM.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*