Sicurezza Bastia Umbra, Prefetto Gradone incontra sindaco Paola Lungarotti

 
Chiama o scrivi in redazione


Sindaco Lungarotti a Lega, mozione sicurezza disconosce lavoro già fatto

Sicurezza Bastia Umbra, Prefetto Gradone incontra sindaco Paola Lungarotti

Si inserisce nel quadro delle iniziative finalizzate all’innalzamento dei livelli di sicurezza nell’ambito dell’intera Provincia, l’incontro odierno, tenutosi nella Prefettura di Perugia, tra il Prefetto, Armando Gradone, e la Sindaca di Bastia Umbra, Paola Lungarotti, con la partecipazione dei vertici territoriali delle Forze di Polizia, in cui è stato svolto un approfondito esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica locale.

Nella circostanza si è convenuto sull’opportunità di incrementare l’attività di controllo sul territorio attraverso un ulteriore efficientamento del coordinamento di tutte le Forze di Polizia, con il contributo della locale Polizia municipale.

A tal fine, è stato già programmato un incontro di carattere tecnico fra le Forze di Polizia, con la partecipazione della Comandante della Polizia municipale medesima, per definire le scelte operative finalizzate a garantire una maggiore e rassicurante presenza sul territorio, nonché per incrementare la capacità e la tempestività di risposta ad episodi criminosi. In proposito, risulterà, altresì, di fondamentale importanza la prevista implementazione dei sistemi di video sorveglianza urbana, grazie anche alla realizzazione di un diretto collegamento con le sale operative delle Forze dell’Ordine, le quali avranno così accesso, in tempo reale, alle immagini riprese.

Nella medesima prospettiva, inoltre, verrà a breve definito dal Comune un progetto di controllo di vicinato in attuazione del relativo Protocollo d’intesa stipulato con la Prefettura, al fine del rafforzamento della sicurezza integrata e partecipata.

Si è convenuto, infine, di fissare un incontro con i componenti della Giunta ed i capi gruppo consiliari del Comune di Bastia per illustrare l’effettivo quadro della situazione dell’andamento della criminalità, che ha fatto registrare un trend favorevole nell’ultimo quinquennio, anche per stimolare, con ancora maggiore consapevolezza e determinazione, risposte concertate e concrete alla domanda di sicurezza dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*