Riuniti gli stati generali del comprensorio della Lega

Riuniti gli stati generali del comprensorio della Lega

Riuniti gli stati generali del comprensorio della Lega

Riuniti gli stati generali del comprensorio Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara e Valfabbrica. All’ordine del giorno idee progettuali per il programma elettorale della Regione Umbria e nuove nomine. Mentre qualcuno si accinge a fare giochi poltronari di palazzo, nella costruttiva riunione, si sono analizzate le ipotesi di bozze programmatiche progettuali del programma per le future elezioni regionali, molti gli interventi, tutti interessanti e tutti basati sul rilancio dell’Umbria.

La serata è proseguita con gli interventi di tesserati simpatizzanti e militanti del comprensorio che sotto la guida del coordinatore comprensoriale Stefano Pastorelli, che è tra i 9 firmatari della costituzione della Lega Umbria e che detiene più di 14 anni di militanza, risultando uno dei più “anziani” Leghisti in Umbria; sulla base dell’ottimo risultato ottenuto nei territori alle ultime elezioni Amministrative ed Europee ci si è concentrati sulla struttura organizzativa del Comune di Bastia Umbra.

In riunione Stefano Pastorelli ha reso noto l’organigramma del gruppo di coordinamento della Lega Bastia Umbra nominando coordinatori Cristian Iori e Alberto Marino.

Stefano Pastorelli nel punto della riunione che riguardava le nomine ha dichiarato: “dopo una riflessione e visti i risultati ottenuti a Bastia Umbra, dopo la risposta molto positiva emersa dagli elettori nei confronti della Lega ho deciso di strutturare politicamente il territorio dando a Bastia Umbra un organico con una costruttiva organizzazione ed è per questo, che come sempre indicato da Matteo Salvini “la Lega si Serve e non ci si Serve della Lega”, per l’impegno dimostrato in campagna elettorale da parte di Cristian Iori anni 31 e Alberto Marino anni 24, per la fedeltà dimostrata nei confronti del partito e del direttivo, mi sento di ricompensare questo impegno con la definizione per loro di un ruolo politico propositivo al fine di costruire a Bastia Umbra una macchina organizzata.

Cristian Iori ed Alberto Marino saranno coadiuvati dai Militanti Stefania Gorietti, Francesco Nisio, dal membro del direttivo Nazionale Luigi Tardioli, da Emanuele Mocci coordinatore Lega Giovani Bastia Umbra.

Iori e Marino, nei loro interventi, hanno voluto sottolineare che “molti sono i giovani che si sono avvicinati alla Lega e gli ottimi risultati ottenuti alle elezioni amministrative a Bastia Umbra ci fanno ben sperare per il futuro che ovviamente ci vedrà sempre presenti ed operativi unitamente ai consiglieri comunali nelle problematiche di Bastia Umbra.

Stefano Pastorelli coordinatore comprensoriale Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Valfabbrica.

1 Commento

  1. La Lega ha da sempre affiancato all’attività politica tradizionale una rete di operazioni imprenditoriali, destinate a finanziare il movimento e ad attrarre militanti. Peccato che, una dopo l’altra, le iniziative siano andate a gambe all’aria, lasciando (in un paio di casi) anche spiacevoli strascichi giudiziari. . E soprattutto l’amaro in bocca a centinaia di militanti che nelle imprese targate Carroccio hanno investito di tasca propria, seguendo gli appelli che venivano direttamente dai vertici del movimento, e che hanno visto i loro risparmi inghiottiti nel nulla. Col risultato di polemiche, scissioni, veleni grandi e piccoli.
    Quando alla fine, negli uffici della banca è arrivata la Guardia di Finanza, si racconta che i marescialli – gente avvezza a vederne di tutti i colori, quanto a contabilità disinvolta – siano sbottati: “Ma questi sono banchieri da operetta”.
    In realtà, al Nord, gira una voce ancora più allarmante secondo cui a barcollare sarebbero anche i conti della impresa più cara al cuore di Bossi, le Scuole padane, pilastro dell’identità lumabrd. Esaminarne i bilanci è impossibile. Conti in rosso e diffusione di nicchia per “La Padania”, organo ufficiale del partito. Smantellato persino Made in Padania, il marchio dell’artigianato e del merchandising coniato per i mercatini dei prodotti lumbard doc.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*