Sovrappasso di Ospedalicchio, la collina artificiale che deturpa territorio e paesaggio

 
Chiama o scrivi in redazione


Sovrappasso di Ospedalicchio, la collina artificiale che deturpa territorio e paesaggio

Le dichiarazioni dei giorni scorsi, riguardo la questione da noi sollevata sul sovrappasso di Ospedalicchio, incentrate sui rimpalli di responsabilità tra Amministrazione Lombardi e Amministrazione Ansideri-Lungarotti, rappresentano l’ennesima conferma dell’inadeguatezza di una intera classe politica che governa la città ormai da ben 11 anni.

Solo in seguito alla nostra volontà di risollevare il dibattito riguardo il passaggio a livello di Ospedalicchio, nel 2018, l’Amministrazione propose un progetto (quello del sottopasso verso i pozzi) che risultò non realizzabile in termini di costi eccessivi e di problematiche legate al territorio (per l’appunto, la presenza di numerosi pozzi che rappresentano una risorsa importante non solo per il Comune di Bastia).

Per i motivi detti, questo progetto non poteva essere approvato e realizzato. Infatti così è stato. In seguito, il progetto del sovrappasso è stata fin da subito accolta dalla Giunta Ansideri e Lungarotti, come panacea di tutti i mail e unica soluzione percorribile rispetto a precedenti progetti sbagliati e ritardi cronici. Di fatto tali amministratori perseguono la realizzazione di uno scellerato disegno volto a costruire una “collina artificiale” alta oltre 10 metri.

Un progetto la cui realizzazione richiede una notevole quantità di metri cubi di terreno, ma tale quantità ad oggi non è dato sapere. Una cosa è certa: si realizzerà uno scempio paesaggistico, urbanistico e viario.

Noi, accogliendo proposte da chiunque vengano, cerchiamo di tutelare l’interesse esclusivo del nostro territorio, inserito in un contesto delicato e da tutelare. Infine, basta volgere lo sguardo verso lo stato dei lavori dell’area Franchi per capire come è facile smentire le parole dell’Amministrazione e del Vicesindaco e come andrà a finire, probabilmente, anche la questione del sovrappasso.

Direttivo Partito Democratico Bastia U.
Gruppo Consiliare Partito Democratico Bastia U.

1 Commento

  1. Meglio i disagi che uno scandalo così. Dovrebbe intervenire anche Assisi che sparirebbe dalla vista .Il sottopasso era meglio ma al vice sindaco non piace(così si dice)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*