Attività zootecniche del territorio, tavolo tecnico a Bastia e Bettona

I Sindaci del Comune di Bettona, Valerio Bazzoffia, e del Comune di Bastia Umbra, Paola Lungarotti, da tempo impegnati congiuntamente nel monitoraggio e nella valutazione dei fenomeni di molestia olfattiva derivanti dalle attività di natura zootecnica attraverso il confronto con Asl, Arpa e funzionari del proprio Comune, recependo favorevolmente la nota dell’Azienda USL1 del 4 maggio u.s.  in cui si sollecita la necessità di istituire un tavolo tecnico interistituzionale,  comunicano di aver inviato ai Soggetti designati in prima istanza, Regione – Asl – Arpa,  la richiesta di procedere celermente all’attivazione del tavolo tecnico sopra richiamato invitandoli a designare  i propri referenti.

Al tavolo tecnico interistituzionale potranno altresì far parte le associazioni di categoria, gli operatori del settore, i portatori di interesse.

E’ importante per tutti, operatori del settore e cittadini, privati e pubblici, promuovere un rapporto di equilibrio tra attività zootecniche e tutela del benessere collettivo.  E’ impegno da parte  degli Enti fare in modo che l’equilibrio auspicato salvaguardi gli interessi di tutti: il tavolo tecnico interistituzionale individuerà a tal fine strumenti e modalità condivisibili e legittimati dalle norme vigenti con il concorso e la presenza di tutti i soggetti necessari.

E’ lo strumento che raccoglie e fa tesoro di tutte le iniziative già intraprese, tra le quale incontri con gli operatori del settore,  Regione, Asl , Arpa e cittadini; uno  strumento concreto e rispettoso di tutte le istanze che afferiscono alle attività zootecniche presenti nei territori di Bettona e Bastia Umbra.

Attività zootecniche del territorio, tavolo tecnico a Bastia e Bettona

1 Commento

  1. I cittadini dovrebbero rimettersi alla iniziativa degli Enti perchè realizzino l’equilibrio auspicato tra attività zootecniche e tutela dell’interesse collettivo intorno ad un tavolo tecnico.
    Sarebbe gradito venga completata l’informazione su dove,quando e a che ora sarà aperto questo tavolo in modo che, i portatori di interesse possano prestare l’apporto auspicato
    dagli proponenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*