Tutti in campo, inaugurati gli impianti sportivi di Ospedalicchio allo Stadio Gabrielli | Foto

 
Chiama o scrivi in redazione


Tutti in campo, inaugurati gli impianti sportivi di Ospedalicchio allo Stadio Gabrielli

Tutti in campo, inaugurati gli impianti sportivi di Ospedalicchio allo Stadio Gabrielli

Grazie a RITA PECCIA PHOTO

“Tutti in Campo”! Un intenso programma questo pomeriggio allo stadio Gabrielli Ospedalicchio. Il Bastia Calcio, in occasione dell’inizio della Stagione Calcistica 2019/20, ha organizzato un evento singolare ma estremamente significativo, in collaborazione con la Usl Umbria 2 e la Cooperativa Sociale Seriana 2000.

«Una giornata di festa – ha detto l’assessore Filiberto Franchi -, un’importante inaugurazione è stata fatta a Ospedalicchio. E’ stata ridata alla comunicata bastiola e ospedalicchiense una struttura che aveva bisogno di un restyling e ampliamento». Tra le cose fatto: riqualificazione e ampliamento degli spogliatoi, della tribuna e della recinzione, effettuati  dall’Amministrazione Comunale.

Lo stadio Gabrielli è una struttura fatta nel 1976 circa e non era stata più ammodernata.

In contemporanea si è tenuta una partita tra due squadre miste composte da Istruttori del Bastia Calcio e ragazzi afferenti al Centro di Salute Mentale della USL Umbria 2, gestito dalla Dr.ssa Antonia Tamantini, con l’obiettivo di vivere un’esperienza totalmente inclusiva del calcio per dei ragazzi che ne fanno già ricorso come attività riabilitativa.
Al centro dell’iniziativa, “Tutti in campo”, il messaggio che lo sport è prioritariamente l’insieme di attività fisiche compiute con l’obiettivo di sviluppare determinate capacità motorie e psichiche per fini ricreativi o salutistici.

Dopo l’inaugurazione il Derby di Calcio Lupi Sibillini vs Istruttori Bastia Calcio. Al termine della gara, l’Intervento sull’importanza dello Sport del Calcio come riabilitazione a cura del Dott. Raffaele Bottoloni, Responsabile della Riabilitazione psichiatrica USL Umbria 2 che spiegherà i grandi  risultati ottenuti includendo lo sport, ed in particolare il calcio, come metodologia complementare di terapia.

Erano presenti anche il Sindaco Paola Lungarotti; Mirella Bartolucci, Dirigente Consigliere Bastia Calcio; Antonio Internò,  Responsabile del Sett. Giovanile Basta Calcio. A fare da cornice alla nuovissima struttura di Ospedalicchio, i ragazzi tesserati del Bastia con i genitori degli stessi, che vivono annualmente, già da tempo, le numerose attività extracalcistiche che la Società promuove nel corso delle stagioni calcistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*