La Limmi c’è, School Volley battuta solo al tie-break da San Lazzaro

Cinque set giocati da vere leonesse, a combattere su tutti i palloni, come ha sempre chiesto coach Sperandio


Scrivi in redazione

La Limmi c’è: School Volley battuta solo al tie-break da San Lazzaro BASTIA UMBRA – Eccola la reazione d’orgoglio che tutto l’ambiente aspettava dalle ragazze della Limmi School Volley Bastia. Ecco servita la prestazione che permette alla School di rialzare la testa, e concede qualche rimpianto per i troppi punti lasciati indietro. Cinque set giocati da vere leonesse, a combattere su tutti i palloni, come ha sempre chiesto coach Sperandio: peccato perchè la Limmi avrebbe potuto anche fare suo il bottino pieno, dopo essere passata avanti 1-0 e poi 2-1, ma davvero questa volta non si poteva chiedere di più. Altro punto strappato alle prime della classe e rinnovato il messaggio che arriva forte e chiaro a tutte le contendenti: queste ragazze non mollano mai, e possono vincere con tutti. Bene Castellucci e Cruciani, che lasciano di sale il muro avversario in più di un’occasione e realizzano – rispettivamente – 19 e 18 punti di personale.

Buona la prova anche di Lucia Marcacci, sempre puntuale in palleggio e che si “regala” anche 5 punti – quelli di astuzia, i suoi. Decisiva anche Martina Piccari, il libero – Spiderman – che si supera in diverse occasioni e tiene a galla capitan Tosti & co. Segnali positivi anche dalle più giovani, con Christelle Nana pedina inamovibile del sestetto, con Lucrezia Ceccarelli pronta ad intervenire in sostegno alla causa; si mette in mostra anche Giulia Ribelli, che si ritaglia il suo spazio e mette in serie un periodo positivo di 5 servizi di fila nel terzo parziale. Per le avversarie solita ottima prestazione di Focaccia (16), Pinali (15)e Visintini (12), con Serena Vece (23) a fare la differenza nei momenti clou dell’incontro.

Nel primo set parte subito a tappe forzate la Coveme di San Lazzaro, che prova ad imporre il proprio ritmo (5-10), ma la Limmi non ci sta a lasciare scappare le avversarie e Castellucci con la potenza del suo braccio destro rimette in equilibrio il set e, addirittura, sigla il sorpasso per la School (12-10); accusa il colpo la capolista, che non riesce a contrastare Alessia Castellucci, nè a leggere le fast della centrale Cruciani, e la School Volley Bastia può allungare fino al 17-13, quando coach Casadio chiama il time-out per San Lazzaro. Quando il parziale sembra in discesa, ecco allora che Visintini e Vece si caricano sulle spalle la Coveme e spaventato non poco coach Sperandio riportandosi sul -1 (21-20), ed il time-out questa volta è chiesto proprio dalla panchina umbra. Pausa efficace e Limmi rigenerata, con il muro che va a respingere l’offensiva di Pinali e School che chiude il primo sul 25-21.

Non arriva subito il colpo di reni della Coveme che, anzi, sembra accusare lo svantaggio e Silvia Tosti porta le compagne avanti di due sull’11-9; tiene il vantaggio la School Volley, in una fase interlocutoria del set in cui si va punto a punto; 16-14 al secondo tecnico, ma al rientro è il turno di servizio di Serena Vece a ribaltare le sorti del parziale (17-18) e coach Sperandio è costretto al time-out. Non molla la Limmi che torna avanti con un colpo dei suoi della palleggiatrice Marcacci (20-19), ma è ancora Serena Vece – decisiva – a mettere la freccia (21-22); entra anche Francesca Valentini, ma è tardi per una School Volley che deve arrendersi al 22-25 delle ospiti.
Nel terzo parte forte la prima della classe (0-3), che si vede però rimontare da una Limmi dal cuore grande; ace Meniconi e 3-3, con il set riportato sul pari. E’ ancora Beatrice Meniconi a fare la differenza nell’inizio di set e dopo lo svantaggio iniziale, la Limmi passa sul +4 (10-6) e time-out Coveme; ma San Lazzaro profitta della tregua per rimettere in ordine le idee e ristabilisce il pari (12-12). Ma quando Tosti e Cruciani sentono odore d’impresa, salgono in cattedra e non lasciano altro che briciole alle difese avversarie: tiene il vantaggio di due punti la School, che allunga di forza fino al 22-16, che archivia il set. Bandiera bianca per la Coveme e Cruciani schiaccia a terra il 25-17 che assicura un punticino alle umbre.

Gustoso ed equilibratissimo l’incontro, che vede – nel quarto set – partite all’arrembaggio San Lazzaro, che sa di non poter concedere altri punti alla School, e al primo tecnico è già +4 per il sestetto ospite. Ci provano Castellucci e Meniconi, ma la Coveme tiene il muso avanti finchè, la solita, Serena Vece allunga sul 13-16, che indirizza la partita in acque più tranquille per San Lazzaro; si attacca con le unghie e con i denti la School al set, ma Focaccia e Pinali non fanno rientrare il sestetto di coach Sperandio e mantengono il prezioso vantaggio di 3 punti che conduce al 22-25.

Sarà allora il tie-break a decretare la vincitrice di un match vietato ai deboli di cuore. Scampoli di gran volley al Palazzetto di San Marco e tanti complimenti di qua e di là della rete. Set “supplementare”, che conferma l’incredibile andamento in equilibrio dei precedenti; si va punto a punto, con spettacolari difese e potentissimi attacchi, fino al 9-9. Il punto numero 10 se lo assicura la Coveme che, subito dopo, recupera incredibilmente un pallone che sembrava ormai destinato a morire fuori dal terreno di gioco, ma la capolista dimostra tutte le proprie qualità d’insieme e con un solo colpo rompe l’equilibrio, si porta sul doppio vantaggio e sposta l’inerzia del match tutta dalla propria parte, atterrendo la School. Entra ancora nel finale Francesca Valentini, ma nulla può contro una fortissima Coveme San Lazzaro, che non perdona e si assicura i due punti rimasti in palio (11-15).

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – COVEME SAN LAZZARO VIP = 2-3 (25-21; 22-25; 25-17; 22-25; 11-15)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini, Cruciani 18, Marcacci 5, Castellucci 19, Piccari (L), Tosti 12, Nana 7, Ceccarelli, Meniconi 6, Ribelli. N.e.: Pici (L2), Patrignani, Patasce, Gallina. Allenatore: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.

COVEME SAN LAZZARO VIP: Migliori 1, Forni 2, Galetti (L), Lombardi 3, Focaccia 16, Pinali 15, Spada 9, Casini, Vece 23, Visintini 12. N.e.: Ciccimarra. Allenatore: Claudio Casadio; assistente: Francesco Guarnieri.

ARBITRI: Claudio Spartà di Catania ed Emma Vincenzo di Pietraperzia.

Limmi: (b.s. 7, v. 5, ricez. pos. 64%, prf. 38%, attacco 29%, muri 6, errori 11).
Coveme: (b.s. 15, v. 6, ricez. pos. 67%, prf. 49%, attacco 34%, muri 11, errori 19).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*