Fondate le ragioni del consigliere Fabrizia Renzini sul piano Franchi

Tutto da rifare, soprattutto dopo il rilascio del permesso a costruire

 
Chiama o scrivi in redazione


Fondate le ragioni del consigliere Fabrizia Renzini sul piano Franchi

Fondate le ragioni del consigliere Fabrizia Renzini sul piano Franchi

Quattro atti consiliari in meno di 2 anni, quattro interventi volti a sottolineare le numerose criticità del Piano Franchi di Bastia Umbra da parte del Consigliere comunale del Gruppo Misto Avv. Fabrizia Renzini: l’ultima protocollata lo scorso 11 luglio ed ancora in attesa di essere discussa in Consiglio comunale.

 A fronte delle ferme  – e spesso arroganti – risposte dell’esecutivo Ansideri, secondo cui tutto stava procedendo per il meglio in ordine alla realizzazione del sottopasso di via Firenze, solo oggi si viene a conoscenza che, con delibera n. 207 dello scorso 18 luglio, la stessa Giunta Ansideri ha conferito formale mandato ad un legale per modificare la vecchia convenzione urbanistica dell’ottobre 2013 stipulata tra il Comune di Bastia Umbra ed il soggetto attuatore del Piano (prima Central Park s.r.l., ora Prelios S.G.R.).

 Proprio quella convenzione che da sempre l’avv. Fabrizia Renzini ha ritenuto giuridicamente non idonea alla realizzazione subitanea del sottopasso di via Firenze, opera di rilevante interesse pubblico che l’Amministrazione Ansideri  porta  come proprio baluardo politico da ben otto anni di governo.

 Tutto da rifare, soprattutto dopo il rilascio del permesso a costruire, il n. 51/2016, che, come già evidenziato anche a mezzo stampa qualche giorno fa dal Consigliere Renzini,  è in assoluto contrasto con le disposizioni della vecchia convenzione urbanistica del 2013 e, come tale, non idoneo a consentire la legittima realizzazione del sottopasso.

 Sei pagine di interrogazione – quelle del Consigliere Renzini – dense di contenuti e di “scomode” verità,  la cui discussione in Consiglio comunale viene, ad hoc, ancora una volta, procrastinata dalla Giunta Ansideri ma che, ancora una volta, vanno dritte a bersaglio.

 Della serie…come volevasi dimostrare!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*