Bastia, trent’anni di gemellaggio con la città di Höchberg

Bastia, trent’anni di gemellaggio con la città di Höchberg

Tanto entusiasmo dai rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni bastiole per l’esperienza vissuta nella città gemellata di Hochberg. Un traguardo importante, la tappa finale dopo la firma già effettuata a  Bastia Umbra nel Marzo 2019, durante l’ importante manifestazione fieristica Agriumbria con il  Sindaco Stefano Ansideri. “Nel corso di questi trenta anni i legami fra i nostri due Comuni si sono stretti attorno ai principi di libertà, fraternità, democrazia e pace. Raccolgo il testimone – afferma il Sindaco Paola Lungarotti – da chi mi ha preceduto e credo di poter affermare che Bastia Umbra e Hochberg hanno saputo, in questi trenta anni trascorsi, dare piena e concreta attuazione a questi nobilissimi principi, coinvolgendo nell’esperienza del gemellaggio tante associazioni, tante famiglie e tantissimi cittadini.

Abbiamo congiuntamente organizzato un altissimo numero di incontri e di iniziative, di natura culturale, sociale, artistica, sportiva, imprenditoriale, ricreativa, scolastica, che ha visto la partecipazione fattiva ed entusiastica di centinaia di persone: giovani ed anziani, uomini e donne, tre giorni meravigliosi con una delegazione unica e un’accoglienza stupenda, l’amicizia non ha né spazio né tempo, è una dimensione dell’animo”. L’accoglienza in famiglia è il “segreto” del legame forte che ormai collega le due cittadine, forti amicizie che ogni anno si rafforzano.

In questa trasferta, la delegazione istituzionale ospite delle famiglie di Höchberg era costituita da appartenenti alle Associazioni del territorio partecipanti al Comitato di Gemellaggio insieme al Presidente Marcello Agostinelli.

“Questi scambi – ha detto Agostinelli- mi hanno dato la capacità di capire l’importanza dell’amicizia tra città di diverse nazioni che contribuisce a fare un’Europa unita dove prevalgoni gli interessi di tutti”. Nel programma oltre agli incontri istituzionali le visite nel territorio e gli approfondimenti sulla realtà europea, I saluti al Sindaco Peter Stichler al termine del suo lungo mandato, è imminente infatti la mandata elettorale che decreterà il nuovo Bürgermeister.

Per il Comitato di Gemellaggio bastiolo il lavoro proseguirà nei prossimi mesi sulla base dei rapporti pluridecennali in essere, oltre che con la Germania, anche con Spagna, Francia ed Ungheria; sono molteplici infatti, ogni anno, le occasioni che vedono partecipi le istituzioni e le associazioni bastiole, con il coinvolgimento essenziale di tante famiglie che si rendono disponibile ad accogliere.

Il 12 novembre inizierà un Corso di lingua tedesca sulla conversazione base, indispensabile nelle occasioni di incontro e di ospitalità. Il Corso si svolgerà nell’ambito delle proposte culturali dell’ Università Libera, presso il Centro Sociale di Campiglione, sede ufficiale dei Gemellaggi bastioli, tutti i martedì dalle ore 21.15 alle ore 22.15 e sarà tenuto dalla docente Isabella Bellucci, personalmente collaboratrice del gruppo di gemellaggio con la città tedesca fin dall’esordio, così come per molte altre professionalità che nel lungo termine dei rapporti tra comuni gemellati hanno messo a disposizione il proprio tempo per puro spirito di servizio e di amicizia.

1 Commento

  1. E il “gemellaggio” con le zone C0 e in particolare con Via Norcia, quando lo fate? Sono più di venti anni che stiamo aspettando, nel frattempo è stata modificata (da voi stessi) la normativa per poter intervenire celermente, ma come accade spesso in Italia, la normativa c’è ma manca la volontà di attuarla.
    Nell’articolo si afferma: “Abbiamo congiuntamente organizzato un altissimo numero di incontri e di iniziative, di natura culturale, sociale, artistica, sportiva, imprenditoriale, ricreativa, scolastica, che ha visto la partecipazione fattiva ed entusiastica di centinaia di persone: giovani ed anziani, uomini e donne, tre giorni meravigliosi con una delegazione unica e un’accoglienza stupenda, l’amicizia non ha né spazio né tempo, è una dimensione dell’animo”. Noi non chiediamo tanto, solo due lampioni e un po’ di bitume, il tutto senza “porchetta”, come fu preannunciata dal predecessore, questa ce la comoriamo da noi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
42 ⁄ 21 =