📰 Rassegna stampa – Social housing, i lavori proseguono, parla il vicesindaco Fratellini

«Social housing, i lavori proseguono», parla il vicesindaco Fratellini

Social housing, i lavori proseguono, parla il vicesindaco Fratellini

Assalto al Postamat di via Torgianese I ladri portano via quarantamila euroL’INTERVENTO di ‘Social Housing’, il progetto di un centinaio di appartamenti nell’area ex Franchi è passato senza danni attraverso la campagna elettorale amministrativa e ora non se ne parla più. Eppure, i lavori continuano; anzi le opere di urbanizzazione (strade, rotatorie e parcheggi) tra la linea ferroviaria e l’ufficio postale sono in avanzata fase. «Direi quasi completate – rileva il vicesindaco Francesco Fratellini, confermato anche nelle deleghe –, mentre le palazzine avanzano con qualche ritardo.

Tuttavia, come era in programma con l’amministrazione del sindaco Ansideri, la convenzione del Comune con la società Prelios è stata sottoscritta a fine giugno ed entro settembre sarà pubblicato il bando per l’assegnazione degli alloggi». IL GESTORE vorrebbe evitare mosse anticipate, come successo in altro Comune umbro dove il bando è stato pubblicato in due fasi.

E il sottovia ferroviario vedrà mai la luce? «Stiamo progettando l’argine a nord del Tescio – spiega l’assessore – come prescritto dalla Regione nel corso del procedimento. Verrà approvato insieme all’argine sulla sponda sud del torrente già progettato. I tempi si allungano per un iter interminabile, ma l’amministrazione comunale andrà avanti – conclude Fratellini – fino alla realizzazione del sottopasso». m.s.

2 Commenti

  1. Se il Direttore di questo blog me lo vorrà permettere, ogni mese, da oggi fino alla fine della legislatura, negli articoli riguardanti questa amministrazione, cercherò di far loro tenere a mente, quanto avevano solennemente sbandierato, nel voler mettere fine all’infinita vicenda delle zone CO.
    Noi “discriminati perenni”, aspettiamo con ansia che venga messa in attuazione la nuova norma normativa sulle zone CO approvata dalla vecchia amministrazione. In Via Norcia, così come in tutte le aree CO, ci aspettiamo che nei prossimi cinque anni, ci sia un intervento risolutivo dato che, da cittadini, è umiliante non riuscire a vedere un minimo di accortezza verso chi, come tutti, pagano le tasse ma al contempo non hanno diritto a tutti i servizi, come fognature stradali, illuminazione, pulizia delle strade, manutenzione del verde. Noi aspettiamo, sperando che “le stelle non stiano sempre a guardare”.

    • Se il Direttore di questo blog me lo vorrà permettere, ogni mese, da oggi fino alla fine della legislatura, negli articoli riguardanti questa amministrazione, cercherò di far loro tenere a mente, quanto avevano solennemente sbandierato, nel voler mettere fine all’infinita vicenda delle zone CO.
      Noi “discriminati perenni”, aspettiamo con ansia che venga messa in attuazione la nuova normativa sulle zone CO approvata dalla vecchia amministrazione. In Via Norcia, così come in tutte le aree CO, ci aspettiamo che nei prossimi cinque anni, ci sia un intervento risolutivo dato che, da cittadini, è umiliante non riuscire a vedere un minimo di accortezza verso chi, come tutti, pagano le tasse ma al contempo non hanno diritto a tutti i servizi, come fognature stradali, illuminazione, pulizia delle strade, manutenzione del verde. Noi aspettiamo, sperando che “le stelle non stiano sempre a guardare”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*