Al Bastia non basta il cuore della ripresa

 
Chiama o scrivi in redazione


Rassegna stampa del Corriere dell’Umbria
Gavorrano corsaro. In rete l’ex Mattia. Lombardi: “Altro episodio dubbio”
di Leonello Carloni
A BASTIA UMBRA Domina alla grande il primo tempo, soffre tantissimo nella ripresa. Ha vinto così il Gavorrano che viola il Comunale di Bastia al termine di una partita doubleface che ha visto la squadra locale in difficoltà nella prima parte e generosa nella seconda. Soprattutto nel primo tempo gli ospiti sono stati assoluti padroni del campo grazie alle perfette geometrie del suo uomo fulcro il piccolo Guitto, bene spalleggiato dall’ex Mattia che continuamente hanno rifornito il trio di attaccanti veloce composto da Lombardi, Zizzari e Tarantino. Il Bastia pur patendo questa superiorità non ha sbandato e ha cercato continui spazi in avanti creati dal movimento di Riccardi. L’ingresso in campo di Pagni al posto di Moretti ha spostato il piatto della bilancia in favore del Bastia. Il Gavorrano infatti si è difeso quasi a pieno organico. Nel momento migliore dei locali, hanno avuto dalla loro parte una decisione molto contestata dal pubblico locale, quando si sono visti assegnare un penalty molto generoso per un fallo di Belli che in barriera si stava proteggendo il proprio viso. I gol: al 15’ ospiti in vantaggio con Mattia, abile a spingere in porta di testa un invito sempre di testa di Zizzari. Al 25’ il calcio di rigore trasformato da Zizzari che sembrava chiudere il match, riaperto al 35’da Pagni bravo a deviare in spaccata alle spalle di Abibi. Spogliatoio Contento solo del risultato finale Marco Cacitti. “Vittoria importante questa appena conseguita ha detto ai microfoni l’allenatore ospite al rientro negli spogliatoi per l’intervallo il rammarico di non aver chiuso la gara era tanto. Faremo tesoro dei nostri errori già dal prossimo turno”. Amaro Piero Lombardi: “Anche in questa occasione come già la scorsa domenica a Sangiovanni, siamo stati puniti da un episodio molto discutibile a termini di regolamento ha detto Lombardi, riferendosi al secondo calcio di rigore in altrettante gare non eclatante – sono d’accordo nel primo tempo, abbiamo sofferto ma nel secondo la mia squadra avrebbe certamente meritato molto di più”.

[divider]
© Protetto da Copyright DMCA

BASTIA (3-5-2): Braccalenti 7, Brunelli 6, Severini 6, Eramo 6;
Belli 6, Viviano 5.5, Marchetti 5 (22’ st Bagnato 6), Bormioli 6
(46’ st Bongiovì sv), Bura 6.5; Moretti 5.5 ( 8’ st Pagni 7),
Riccardi 6.5. All. Lombardi 6.
GAVORRANO (4-3-3): Abibi 7, Carminucci 6 (26’ st Aiazzi 6),
Capone 6,5, Giordano 6.5, Silvestri 6.5; Lira 6.5, Mattia 7,
Guitto 7; Lombardi 6.5, Zizzari 7 (38’ st Arcamone sv), Tarantino
6,5 (23’ st Scozzafava 6). All. Cacitti 7.
Arbitro: Leo di Roma 5,5.
Reti: 15’ pt Mattia, 25’ st (rig.) Zizzari, 35’ st Pagni.
Note: spettatori 150. Ammoniti Capone, Belli,
Marchetti.Espulso Lombardi, allenatore del Bastia. Recupero pt
1’, st 5’. Angoli 9-3.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*