Lega Bastia, finalmente qualcosa si muove su problema sicurezza 

Le iniziative prese rispecchiamo in toto quelle presentate dal nostro Gruppo in consiglio comunale

 
Chiama o scrivi in redazione


Lega Bastia, finalmente qualcosa si muove su problema sicurezza

BASTIA UMBRA – Dopo aver rivolto innumerevoli segnalazioni circa lo stato di crescente insicurezza che affligge i cittadini di Bastia Umbra che purtroppo nell’ultimo periodo sono stati turbati da episodi di vandalismo e malavita, il Gruppo Consiliare della Lega di Bastia Umbra ha accolto con grande piacere che l’amministrazione comunale, a seguito dell’incontro con il Prefetto, ha deciso di adottare misure per implementare il sistema di controllo sul territorio.

“Questa decisione è certamente apprezzata dal nostro Gruppo – spiegano i consiglieri Catia degli Esposti e Jessica Migliorati – che già in diverse occasioni aveva sensibilizzato l’amministrazione verso questa insicurezza emergente nel territorio. È altresì stupefacente leggere che le iniziative messe in campo per combattere episodi criminosi rispecchino in toto il contenuto della mozione presentata dal Gruppo Lega all’ultimo consiglio comunale di luglio, nei confronti della quale i gruppi di maggioranza hanno espresso il loro dissenso bocciandola.

La sicurezza è un tema molto sentito dalla Lega e proprio per questo siamo felici di vedere che finalmente questa amministrazione di centrodestra dedica alla sicurezza nel territorio l’attenzione che merita”. Il Gruppo Consiliare della Lega rinnova all’amministrazione la sua disponibilità a collaborazioni future per il miglioramento della sicurezza urbana./Simona Fuso – uff stampa Lega

2 Commenti

  1. La mozione è stata bocciata perché era il copia-incollla del programma della maggioranza. Verità. Conoscete il significato di questa parola?

  2. Certamente la criminalità ( micro o grande che sia ) va combattuta e vanno attuati tutti quei sistemi idonei a combatterla , pur consapevoli che ci sarà sempre un certo livello di criminalità , vuoi per i balordi importati e non che ci sono in giro , vuoi per una certa situazione economica che porta questi tipi a cercare il facile guadagno .Però riconosciamo anche che Bastia è un comune da non porre allo stesso livello di altre città dove tutti i giorni hanno la loro dose di atti criminali cruenti , da come viene scritto sembra di vivere in quelle città dove il reato è pane quotidiano .Detto questo , invito i rappresentanti della Lega di Bastia , invece di invocare sempre e in maniera distorta la sicurezza , si facciano promotori con la loro Presidente di Regione di varare una legge regionale che incentivi i comuni dell’Umbria alla installazione di ulteriori apparecchi di video sorveglianza , incentivi i negozi ad installare sistemi privati di allarme i fondi potrebbero esserci , basterebbe recuperare i tre milioni destinati all’ospedale da campo ” fantasma ” . Altra azione che dovrebbe partire dalla presidenza della regione è quella di richiedere un consistente aumento di forze dell’ordine per il nostro comprensorio , in quanto non si può tenere una pattuglia di carabinieri a vigilare Assisi , Bastia , Torgiano , Bettona ( quando va bene sono due pattuglie ) .Ecco queste sono azioni atte a combattere la criminalità , basta con lo starnazzare sui giornali locali in quanto è diventato un mestiere per catturarsi la vetrina in attesa di tempi elettorali migliori .

1 Trackback / Pingback

  1. Sicurezza e per la sicurezza, le precisazioni di Paola Lungarotti alla Lega

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*