Parcheggio Mazzini a Bastia Umbra, Giulietti PD, una desolazione

L’estate è trascorsa con i bastioli costretti a emigrare a Santa Maria per fare due passi e quattro chiacchiere

 
Chiama o scrivi in redazione


Nuove iniziative per far rivivere il centro storico

Parcheggio Mazzini a Bastia Umbra, Giulietti PD, una desolazione

da Giacomo Giulietti (Segretario PD Bastia Umbra)
BASTIA UMBRA – L’estate sta volgendo al termine e un pietoso velo di desolazione si stende sul parcheggio Mazzini. Mi rifiuto di definirla Piazza; ha smesso da tempo di essere tale e di assolvere tale funzione. L’estate è trascorsa con i bastioli costretti a emigrare a Santa Maria per fare due passi e quattro chiacchiere. Nessuna programmazione seria e attrattiva ha accompagnato l’estate bastiola. Bastia Estate un ricordo lontano. Le poche iniziative estive hanno tuttavia dimostrato che la defunta Piazza Mazzini, se messa nelle condizioni di essere vissuta, viene vissuta dai cittadini.

Riscontriamo purtroppo una totale assenza di progettazione e programmazione per tornare a fare di quella che dovrebbe essere la principale piazza della città un punto di incontro e un’area economicamente strategica per Bastia.

La scelta dell’amministrazione Ansideri di trasformare la piazza in un parcheggio per guadagnare una quindicina di posti auto ha rappresentato il colpo di grazia per un’intera area che già era in difficoltà. Negozi chiusi da anni; attività commerciali che restano aperte pochi mesi; sistemi di videosorveglianza che inquadrano solo auto in sosta e non persone che vivono la piazza; vicoli ristrutturati per fare da sfondo a ragazzini che schiamazzano e scorrazzano con gli scooter (e lasciano ricordini biologici in giro); la sede comunale chiusa da anni; la Ludoteca, unico punto di aggregazione rimasto, trasferita; la pavimentazione degna di un set di un film di guerra.

La piazza deve tornare ad essere pedonalizzata. Vanno fatti investimenti seri in arredo e decoro urbano per farla tornare ad essere un luogo vivo e vivibile dai cittadini. Solo così un parcheggio può tornare ad essere una vera e propria piazza che una città come Bastia merita. Costringere i bastioli ad andare a J’Angeli: l’amministrazione Ansideri ci è riuscita davvero a Cambiare Bastia!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*