Bastia sotto le stelle, con PaliOpen si è chiusa la rassegna estiva


Scrivi in redazione

Bastia sotto le stelle, con PaliOpen si è chiusa la rassegna estiva

Bastia sotto le stelle, con PaliOpen si è chiusa la rassegna estiva. “Con il PaliOpen di sabato 8 settembre, si è chiusa la rassegna estiva del Comune di Bastia Umbra e, conseguentemente, la pagina ad essa dedicata. Abbiamo realizzato una serie di eventi con giovani talenti locali, molti dei quali cresciuti artisticamente nell’ambito del Palio di San Michele; questo non per autoreferenzialità, ma per una precisa scelta di natura promozionale. Non tutti gli artisti hanno avuto modo, per ragioni organizzative, di proporsi e questo ci rincresce, ma sarà impegno dell’Amministrazione valorizzarli nelle prossime programmazioni. Il gradimento di questi eventi, che hanno avuto inizio il 28 giugno e hanno spaziato dall’arte, alla musica, alla poesia, al teatro, allo sport, all’animazione, alla convivialità, fino al torneo di burraco, è andato oltre ogni più rosea aspettativa, non solo per l’affluenza di pubblico, ma per la varietà delle proposte offerte.

Proposte che sono state realizzate, in maniera diffusa, su tutto il territorio: Bastia centro, Costano, Bastiola, Ospedalicchio, valorizzando anche spazi poco frequentati o addirittura sconosciuti a molti, come il sito archeologico di  Bastiola.

LEGGI ANCHE: PaliOpen 2018, straordinario successo, ora Palio incontra le scuole [Foto]

Per la riuscita di questa programmazione, dai costi molto contenuti, è stata determinante la fattiva collaborazione di tutti gli amministratori, delle istituzioni e degli impiegati negli uffici preposti, oltre che l’aiuto offerto dalle associazioni locali promotrici di integrazione, inclusività, pari opportunità che si sono aperte alla collaborazione in uno scambio dialettico e collaborativo. Un ringraziamento sentito anche agli sponsor che hanno allietato le serate con drink e degustazioni e alla Comunità delle Monache Benedettine da sempre disponibile nell’accogliere le iniziative della città.

Il rammendo delle periferie di cui oggi tanto si parla, comincia proprio da qui. Senza vezzi nostalgici, occorre rimettere mano agli antichi telai per tessere la trama e l’ordito del nostro vivere quotidiano fatto di momenti di aggregazione, di riflessione, di godimento per riappropriarci di tempi e luoghi dentro e fuori di noi. Partendo anche dai più piccoli ai quali sono state dedicate quattro riuscitissime serate in Piazza Umberto I° e sulla terrazza della Biblioteca dove Sindaco, Amministratori e Personale della Coop. Sistema Museo – gestore della Biblioteca Comunale –  hanno letto fiabe, favole e storie ad un folto pubblico composto per lo più da giovanissimi. Il tutto in un’ottica di inclusione e cercando di interpretare il nostro comune sentire per tornare ad essere comunità. Grazie a tutti e buon Palio!”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*