Bastia Umbra, candidatura Ansideri, Forza Italia “favorevole e contraria”

da Marco Caccinelli Martedì scorso si è tenuta la prima riunione della nuova Forza Italia di Bastia Umbra, con la presenza del Coordinatore Provinciale Andrea Romizi e la Vice Coordinatrice Laura Buco e di numerosi amici, simpatizzanti e sostenitori del Movimento. Si è parlato dell’organizzazione del Movimento, della nomina del Coordinatore e due vice Coordinatori comunali, della costituzione del Club Forza Silvio, ma il tema centrale sono state le prossime elezioni comunali e la ricandidatura di Stefano Ansideri, sulla quale sono emerse due posizioni molto nette e distinte tra i favorevoli ed i contrari.

Pur dominando la determinazione di impegnarsi con tutti i mezzi per mantenere il Centrodestra alla guida di Bastia, nessuno tra i favorevoli , né coloro che sostenevano obbligatoria la ricandidatura un Sindaco uscente a meno che non abbia rubato, né quelli che sostenevano che una spaccatura nel centrodestra consegnerebbe il Comune al Centrosinistra, o ai Grillini, hanno motivato di sostenere Ansideri perché soddisfatti del risultato del suo mandato, tutti, in varie misure, hanno espresso perplessità sul suo operato, anche Antonio Bagnetti , che in quella sede era portavoce di alcuni soggetti ex PDL, non meglio identificati.

È prevalsa la delusione causata dalle promesse non mantenute sulla condivisione delle decisioni con i cittadini, il laboratorio mai insediato, le decisioni prese tra le mura del suo ufficio e nemmeno con il consenso unanime della sua squadra, ha bruciato due Assessori ed il Vice Sindaco, un consigliere si è dimesso e tre usciti dalla maggioranza. Mi è bastato sentire un noto tecnico di Bastia che ha detto che Ansideri ha fatto quello che aveva deciso Lombardi senza cambiare una virgola per migliorare quelle cose, nonostante i suoi consigli ed i suoi allarmi, per capire che, con questo candidato, il Centrodestra ha già perso le elezioni.

A meno che qualcuno non pensi ad una sua vittoria al primo turno, ipotesi scartata da tutti gli addetti ai lavori, al secondo turno sia che si trovi a gareggiare con la Carosati, che con Rosignoli, non sarà capace di attrarre consensi da questi due elettorati che malamente votano “tappandosi il naso”. Per ricandidarsi ha avuto il sostegno del PDL, che non esiste più e che prese questa decisione in una riunione con la presenza di 5 persone, del UDC che sta per scomparire, dei Giovani Bastioli, Lista Civica che in questi 5 anni non è riuscito a valorizzare, ma l’ha fatta dissolvere insieme al patrimonio rappresentato da 20 ragazzi che avevano creduto in lui, e dove sono finiti gli 80 candidati che per lui scesero in campo nel 2009?

Per ricandidarsi ha cercato l’appoggio del Sindaco Ricci, una persona che io, come tanta altra gente, stimo ed ammiro, ma forse, prima, era meglio andare in mezzo alla gente che lo votò nel 2009, che come me, prima che si ricandidasse, avrebbe voluto sapere: i motivi che hanno causato il mancato mantenimento delle promesse fatte in campagna elettorale che avevano alimentato tante aspettative con la sconfitta del Centrosinistra; con quale impegno affronterebbe il secondo mandato; rassicurare tutto il Centrodestra di aver capito dove ha fallito e svelare i suoi progetti per riparare e per recuperare il tempo perduto. Sono comprensibili le difficoltà che avrebbe incontrato, ma non è possibile sottrarsi a questo passaggio per chi si ricandida alla guida della città, certo bisogna dare fondo a tutta l’umiltà e a tutta la modestia, se uno ce l’ha. Se le cose stanno così, non vedo perché siamo costretti a discutere tra noi, consumando energie indispensabili per la prossima campagna elettorale che si presenta molto impegnativa.

Perché, da persone intelligenti, non lavoriamo per una candidatura più condivisa, piuttosto che pensare ad una candidatura concorrente? Non è scontato che le strategie di Massimo Mantovani, anche se hanno funzionato una volta, funzionino sempre, anche perché il soggetto dopo l’ennesima migrazione ha la garanzia scaduta. Infine penso che, in una situazione così complica, anche Stefano Ansideri potrebbe pensare di fare un bel passo indietro, che gli farebbe onore per non: “consegnare il Comune ai Comunisti” . Marco Caccinelli Consigliere Comunale Forza Italia

16 Commenti

  1. Consiglio un corso accellerato di grammatica… e una corsa solitaria di FI x favorire ZEPPAVAGONE E LA SUA GHENGA

  2. caro benemerito sconosciuto marco la ghenga sara la tua che opera e commento nell’anonimato io sono abituato a parlare in faccia e assumendomi le mie responsabilita .Perche non organizzi con me un dibattito sul ruolo e la prospettiva nel nostro comune cosi avrai la possibilita di stracciarmisempre che tu abbia le palle

  3. Il consigliere Caccinelli è cosi disinformato che non sà nemmeno chi sono i 20 giovani bastioli, cosa hanno fatto in questi 5 anni e chi ha deleghe……
    E ricordo al consigliere che la garanzia per legge europea è di 2 anni ma pagando un bollettino alla posta, che la casa costruttrice inserisce nella garanzia, si estende a 5 anni. Visto e considerato che il consigliere regionale Mantovani non è uno sprovveduto e ha pagato di sicuro il bollettino le comunico che lo stesso è ancora in garanzia.

  4. Ma da quale pulpito viene la predica, da quale grande stratega politco che è Caccinelli …. io adesso non dico niente … ma se per caso la strategia di Caccinelli si rivelerà un flop … allora sì che mi divertirò con gli sfottò sia a lui che al ferroviere (ovviamente) …

  5. Credo anchio che serve un corso di italiano, più che di grammatica.

  6. Ma nei commenti non noto contenuti rilevanti, segno che quelli del comunicato stampa in buon italiano o meno, grammaticamente corretti o meno sono concreti, ma, normalmente, quando uno pensa quello che dice e dice quello che pensa, difficilmente sbaglia. (Antonio, a proposito di grammatica, anch’io si scrive così)
    Non ho la sfera di cristallo, ma ho un cervello che ragiona e che può anche sbagliare, come tutti, le previsioni esatte o sbagliate, si vedono dopo, infatti, quando si perdono le scommesse facendo previsioni sbagliate le cene si pagano…..

  7. caro balordo to..io gia mi sto divertendo con te non ti sei ancora accorto. Sveglia

  8. non credo che il Sig.Caccinelli sia la marcia in + per il centrodestra bastiolo.
    Personalmente una giunta che ha sbloccato grandi opere ferme da decenni(area franchi, deltafina, scuole) in un periodo storico come questo siano solo da premiare.
    Metta da parte i personalismi se vuol bene a questa città.

  9. aiutatemi ma io proposte su questa’ articolo non ne vedo…… vedo solo le solite lamentele da bar!!!!!

  10. Bastia nelle mani (politiche) di gente allo sbando. Che non sa scrivere, tanto meno leggere… la realtà. Che si nasconde dietro il vuoto di persone presunte nuove o che avanza personalismi interessati. Che ritiene di dar credito a seguaci di comici inutili. Poveri noi!

  11. Cara Forza Italia prendi esempio da Assisi che con il Sindaco Ricci ha trovato una persona garbata di cultura e preparata, la stessa cosa era successa a Bastia 5 anni fa con Ansideri, oggi volete buttare la grande vittoria di 5 anni fa per dei personalismi, perché di questo si tratta. Se fossero i vari soggetti che si sono allontanati perchè magari pensavano di poter condizionare il Sindaco, che politico non era e invece si sono dovuti a confrontare con una persona di livello superiore che non sfigurava nemmeno a fianco dei Ministri e Onorevoli che ha incontrato.
    Mi Auguro che i vertici Regionali e Provinciali facciano pensare e ragionare il Sig. Caccinelli che così facendo fa solo il gioco della sinistra che sta proponendo una candidata pilotata e obbligata a candidarsi. Povera Bastia

  12. Ma ride bene chi ride ultimo … ahahah … svegliati tu lascia Morfeo …

  13. Cari amici del Circolo Culturale “Gli Illuminati di Bastia”,
    prendetevela con i vostri ammirati referenti dell’ex PDL che tanto sostenete, che non hanno avuto la sensibilità di accettare l’invito del coordinamento provinciale di Forza Italia e venire alla riunione preliminare di martedì, nella quale si è parlato di come ricostruire Forza Italia a Bastia.
    Era quello il luogo dove democraticamente si potevano rivendicare posizioni ed influenzare l’orientamento politico, chi è assente non può rivendicare nulla.
    Tutti voi avete una grande opportunità per cambiare le carte in tavola.
    La prossima settimana metteremo in atto una campagna di iscrizioni a Forza Italia, accorrete numerosi, così potrete essere voi a decidere le posizioni di Forza Italia e scegliere il vostro candidato a Sindaco per Bastia Umbra.

  14. Vai Marco fai vedere quanto vali. Dove devo venire per iscrivermi?
    Ma poi ci alleiamo con Zeppavagone?
    O siamo già suoi alleati?
    Perche tutta sta gente da candidare al posto de Ansideri non la vedo.

    Illuminaci chi potrebbe essere? Non serve il nome ma Qual’è il suo profilo?
    E’ un imprenditorr? Un cpmmerciante? Un operaio? Un dipendente pubblico?
    Didi dicci.. che ci iscriviamo

  15. ma il provinciale che dice in merito ad Ansideri? siamo sicuri che la pensano come voi? e per la cronaca: ma alla riunione come mai era presente anche fratelli d’ Italia? per fare numero? perché altrimenti eravate 4 gatti? perché se non vi siete ancora accorti non rappresentate nessuno di bastia se non voi stessi!!!!

  16. Sig.caccinelli, Lei è tanto sicuro di piacere ai rappresentanti del centro dx, e si crede così credibile nei anche nei confronti della città??
    Faccia un bagno di umiltà.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*