Mercato del venerdì a Bastia, raccolte 220 firme per riposizionare bancarelle

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus sospesi mercati di venerdì e mercoledì a Bastia Umbra

BASTIA UMBRA – Gli ambulanti del mercato del venerdì a Bastia Umbra hanno raccolto 220 firme, raggiungendo il numero minimo per poter presentare un documento dove si chiederà alla Amministrazione comunale di riposizionare le bancarelle così come erano collocate prima dell’avvio della fase sperimentale. Ora, lo ricordiamo e fu anche oggetto di un nostro articolo, i bancali espositivi sono stati posti “schiena contro schiena”. Questo, secondo gli ambulanti, oltre a creare problemi di passaggio diventa anche poco funzionale per chi va al mercato. “Sì -afferma uno dei commercianti – le persone non riescono ad avere una visione complessiva delle bancarelle e della merce esposta. Sono costrette – continua – a fare un assurdo giro che allunga i loro tempi di permanenza e impoverisce il nostro commercio”. Gli ambulanti avevano anche stigmatizzato la scelta – che lo ricordiamo è sperimentale fino a giugno – perché, secondo loro, metteva anche a rischio la sicurezza stessa di clienti e operatori commerciali. Non c’è spazio, in sostanza, per far passare neanche una autoambulanza. Vi daremo conto di eventuali aggiornamenti anche durante la giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*