Lucio Raspa, il Centro fieristico regionale centrale per le strategie della città!

Lucio Raspa, il Centro fieristico regionale centrale per le strategie della città!

Lucio Raspa, il Centro fieristico regionale centrale per le strategie della città

In riferimento all’intervento del presidente di Umbriafiere Lazzaro Bogliari dei giorni scorsi, ci preme precisare che come coalizione in campo per le elezioni amministrative 2019 abbiamo inserito nel programma una ipotesi riguardante un padiglione di Umbriafiere da destinare ad eventi sportivi o ad attività culturali, ipotesi programmatica comunque da valutare con lo staff dell’ente. Non abbiamo messo altro che riguardi direttamente il ‘’mettere le mani’’ su Umbriafiere, per i motivi che andiamo a spiegare.

Pur consapevoli che nel Centro fiere ci sono molte economie da investire, anche solo riguardanti la manutenzione dell’esistente, che è da sempre a carico del Comune di Bastia, ma che ha visto una latitanza costante nel tempo, oggi ci meraviglia leggere e sentir dire, da quelle stesse forze che si ripropongono di governare la città, di edificare coperture e nuovi padiglioni! Inoltre nel presentare il piano PIC si è proprio andato a sottrarre terreno importante, se non al centro fieristico, di certo alla manifestazione di punta e maggiormente blasonata dell’Umbriafiere e del centro Italia, Agriumbria, e questo è quello che il presidente ci sembra denunci nel richiamare le forze politiche in campo all’attenzione da prestare al Centro fieristico, alla sua centralità e importanza e alla sua gestione.

Dal canto nostro quindi riteniamo che, per questione di serietà, lo sviluppo e l’ulteriore crescita del Centro e delle soluzioni per avvicinare le sue manifestazioni al centro storico vadano discusse, pianificate e soprattutto pensate con il Consiglio di Amministrazione di Umbriafiere, senza scavalcare alcuno per mero tornaconto elettorale o per grandi annunci a cui poi non si potrebbe dar seguito! Noi idee su come investire nei percorsi esterni ad Umbriafiere per attrarre i visitatori e portarli in centro ne abbiamo e non significa edificare nulla, ma entrare in sinergia con le sue manifestazioni attraverso idee ed iniziative nuove! Al contrario dell’ attuale amministrazione comunale, che scarseggia di idee e pianificazioni anche sinergiche con il Centro stesso.

Crediamo quindi che sia pura fantasia quella di avanzare proposte di propria iniziativa volte a grandi edificazioni ad effetto e che necessitano di grandi risorse economiche che potrebbero non essere trovate, né avere riscontro nelle esigenze del Centro stesso e neanche, magari, essere funzionali ai suoi eventi. Di certo sarà nostra cura valutare progetti di possibili nuovi investimenti con il coinvolgimento dell’ Amministrazione comunale, della Regione e di Umbriafiere Pertanto e per i motivi sopra elencati, la nostra attenzione a questa risorsa importantissima è massima, così come lo è per il suo staff dirigenziale e i suoi soci e proprio per questi motivi pensiamo di pianificare di concerto tutte le strategie di crescita di questa risorsa con i suddetti attori, per cercare insieme punti di incontro comune sia per il Centro fiere che per la città di Bastia. I PROMOTORI DELLA COALIZIONE CIVICO-PROGRESSISTA ‘’RILANCIAMO BASTIA’’

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
38 ⁄ 19 =