Pd Bastia Umbra, lo sport è al palo, ennesimo flop del Comune

Pd Bastia Umbra, lo sport è al palo, ennesimo flop del Comune

Pd Bastia Umbra, lo sport è al palo, ennesimo flop del Comune

L’AMMINISTRAZIONE APRA LE PORTE DEL CON CONSIGLIO COMUNALE E RISPONDA ALL’APPELLO DELLE SOCIETA’ SPORTIVE.

Il Partito democratico di Bastia, tenuto anche conto del grande interesse di tutte le forze politiche e civiche alla trattazione del problema ormai non più procrastinabile dei centri sportivi e delle associazioni sportive, ha richiesto la convocazione di un Consiglio comunale aperto affinché tutte le associazioni possano prendere parte alla seduta, prendere la parola e formulare, nel luogo deputato alla proposta, le loro istanze, le loro esigenze e le problematiche che riscontrano nella gestione ordinaria e straordinaria delle loro attività.

Nessun luogo infatti può risultare più adatto del Consiglio comunale che per sua naturale funzione accoglie la proposta ed il confronto, per poi giungere.

Tale esigenza nasce da uno stato di fatto non più tollerabile.

Infatti a Bastia c’è un susseguirsi di centri sportivi in taluni casi chiusi e fatiscenti. In tali altri dal destino rimane incerto e indecifrabile.

In questa fase di rinascita sociale post pandemica è il momento di fare il quadro della situazione generale degli impianti sportivi. Numerosissime e insistenti sono le lamentele che abbiamo ricevuto da parte dei rappresentati delle Società Sportive del territorio.

Basta citare alcune situazioni più eclatanti, anche se non basterebbe un’enciclopedia per elencarle, alle quali chiediamo che l’Amministrazione risponda pubblicamente con le dovute spiegazioni che merita la cittadinanza.

La palestra delle Scuole Medie Colomba Antonietti, fino a poco tempo fa, veniva utilizzata per le attività sportive, ora non più, perché?

La tensostruttura di San Lorenzo che doveva essere pronta prima dell’estate, che fine ha fatto?

Anche la struttura di XXV Aprile adiacente alla Scuola Materna doveva essere conclusa in primavera, quando invece è previsto il termine dei lavori?

Riguardo il Palazzetto dello Sport di Viale Giontella stendiamo un velo pietoso: nel Consiglio Comunale del 26 ottobre 2021 è stato inserito nel piano delle opere pubbliche il contributo di 700 mila euro della Regione Umbria per la messa in sicurezza e la ristrutturazione dello stesso. La promessa era “una procedura rapida voluta dalla Giunta che intende mettere a nuovo il palazzetto entro l’estate 2022”. La realtà è davanti agli occhi di tutti e la domanda è: quando inizieranno i lavori? E si riuscirà a concluderli entro l’estate o si tratta dell’ennesima presa in giro nei confronti dei cittadini? Ad oggi la risposta appare impietosa davanti agli occhi di tutti.



Ci sarebbero poi da aggiungere la pista da atletica e tutti i campi sportivi dei quartieri e quelli adiacenti ai Centri Sociali di cui già più volte abbiamo denunciato lo stato di profondo degrado.

Le società sportive del territorio si trovano senza un luogo adatto per svolgere attività. È di fondamentale importanza trovare entro fine agosto una struttura (ad esempio un capannone o un padiglione di Umbria Fiere) da poter utilizzare.

Stiamo parlando dell’interesse di numerose società sportive, quindi migliaia di ragazzi e altrettante famiglie alle quali il Comune DEVE dare una risposta.

Si rischia di arrivare a settembre senza aver trovato una soluzione al riguardo e ciò rappresenterebbe davvero uno scandalo.

Molti ragazzi e famiglie sarebbero costretti a rivolgersi alle attività sportive dei Comuni limitrofi oppure, quelli con minori possibilità organizzative ed economiche sarebbero costretti a rinunciare definitivamente all’attività sportiva.

A tal punto come già detto in premessa appare urgente e assolutamente necessaria la convocazione di un Consiglio comunale aperto affinché tutte le forze, politiche civiche, istituzionali ed associative associazioni possano prendere tutte insieme analizzare le problematiche e lavorare sinergicamente a delle soluzioni più rapide ed adeguate possibili.

Non va infatti dimenticato che lo sport ed il mondo delle associazioni rappresentano una delle realtà virtuose in cui i nostri ragazzi, e non solo, possono riprendere una socialità sana, necessaria ad un buono sviluppo psicofisico dell’individuo. Occuparsi dello sport, dei luoghi in cui esso viene praticato, significa occuparsi, soprattutto nei tempi del post pandemia, della salute della collettività. 

Il Comune RISPONDA al nostro appello e a quello delle Società sportive!!!

Segreteria PD Bastia Umbra

Gruppo Consiliare PD Bastia Umbra

 

 

—–
Redazionale pubblicitario a cura del partito

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*