Segnalazione adempimenti di legge nella presentazione online delle Liste

Segnalazione adempimenti di legge nella presentazione online delle Liste

Segnalazione adempimenti di legge nella presentazione online delle Liste

dal Pd di Bastia Umbra
La maggioranza parlamentare grillina e di destra ha approvato qualche mese fa la legge 3/2019 (c.d. spazzacorrotti) che prevede l’obbligo per le liste elettorali in Comuni con più di 15.000 abitanti di pubblicare sul sito internet della lista stessa curriculum vitae e certificato del casellario giudiziale di tutti i candidati entro il quattordicesimo giorno precedente le elezioni (cioè il 12 maggio).

Al momento in cui scriviamo, nessuna delle liste in sostegno della candidata di destra ha pubblicato il curriculum vitae sul sito (www.catiadegliespostisindaco.it).

Inoltre i casellari giudiziali pubblicati sul sito della candidata padana non rispettano i requisiti di accessibilità previsti con decreto del ministro dell’interno.

Questo decreto prevede che i documenti debbano essere ricercabili testualmente e leggibili dai lettori vocali per non vedenti.

Il Movimento 5 Stelle ha compiuto un inadempimento simile, pubblicando nel proprio sito internet (http://www.bastiaumbra5stelle.it/) casellari in formato jpg (invece che in pdf/a, come prevede la normativa) e cv non ricercarcabili testualmente rendendo questi non accessibili, come già detto.

Non sappiamo se saneranno in fretta e furia questi gravi inadempienti, fatto sta che i termini sono scaduti e la commissione per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti dovrebbe immediatamente intervenire.

Si grida spesso al rispetto delle regole, ma quando riguarda se stessi non si applica lo stesso rigore.

#avantinsiemeBastia

#PDBastia

5 Commenti

  1. https://www.fratelli-italia.it/bastia-umbra/
    Al seguente link è possibile visionare i curricula vitae e i certificati penali di tutti i Candidati Consiglieri che parteciperanno alla competizione elettorale con la Lista FdI di Bastia Umbra.
    Il ritardo nella pubblicazione (la scadenza era fissata per il giorno lunedì 13) è stato causato dall’intasamento del sistema dovuto alla pubblicazione di centinaia e centinaia di profili personali di tutti i Candidati Consiglieri che parteciperanno alle Elezioni Amministrative del 26 pv. Trattandosi di prima applicazione delle Legge 3/2019 si sono verificate difficoltà dovute alla centralizzazione a Roma delle Liste presentate in centinaia di Comuni sopra i 15.000 abitanti.

    A buon intenditor poche parole… e di solito chi punta il dito farebbe bene a concentrarsi attentamente sulle altre tre puntate verso se stesso… “Caro PD”.

  2. Cortese Sig.ra Morosi,
    alcune considerazioni su quanto da Lei esposto, invitandoLa anche a documentarsi un poco prima di dire cose non corrette.
    * La prima applicazione della normativa vale per tutti, altrimenti facciamo una nuova legge e poi ci nascondiamo dietro questa simil barzelletta?
    * La suddetta normativa datata 09/01/19 è stata inoltre pubblicata dal sito del Comune di Bastia Umbra il 06/05/19 dove il suo partito siede in maggioranza da un decennio…dove eravate?
    In tale documento viene riportato testualmente “Le medesime informazioni devono essere pubblicate, entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle elezioni (12 maggio) da movimenti e liste civiche che presentino candidati alle prossime elezioni amministrative, che pertanto dovranno avere un proprio sito internet e pubblicare su tale sito il CV e il certificato penale dei candidati.” Si ha letto bene, 12 maggio e non 13 come lei disinforma.
    * Molte altre liste in Italia, di cui la maggior parte non strutturate (= senza partito) ha adempito a quanto richiesto, forse dovreste spendere meno per fotoritocchi e più per cose non serie?
    * Per ultimo la scusa delle linee intasate: se dovevate consegnare a mano dei documenti entro una data ora, se trova traffico e fa tardi cosa fa?

    Da umile cittadino sono spaventato da tutta questa “ignoranza”

    p.s.
    non risulta che Aruba abbia avuto downtime sui propri server in quei giorni …. 😉

  3. Un’opportuna precisazione: non dedico tempo a replicare ad un esponente dell’infimo “sport” dell’anominato, come lo stesso Gent.mo Direttore Migliosi ha in altre occasioni definito. Se si ha certezza di quel che si sostiene si ha il coraggio di metterci la faccia!

  4. Peccato che non risponda nel merito ma si arrampica sul nulla. Conferma che quanto da me affermato è corretto. Spero che per i cittadini anche di Bastia, persone così non siedano in posti pubblici. Buon “divertimento”

    p.s.
    “infimo” lo userei per le persone che non raccontano la verita

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*