Incidente a Bastia tra pullman e auto, a due passi dal centro, nessun ferito

Incidente a Bastia tra pullman e auto, a due passi dal centro, nessun ferito

Incidente a Bastia tra pullman e auto, a due passi dal centro Non è il primo incidente che accade in quell’incrocio, purtroppo. E’ successo a Bastia Umbra poco dopo le ore 14 di oggi, tra via Torgianese e via dell’Isola Romana. A impattare un pullman di linea di Busitalia (proveniente da Perugia) e una vettura, guidata da un giovane.  L’autobus – da quanto appreso dalla Polizia Locale di Bastia Umbra intervenuta sul posto, al seguito del Maggiore Carla Menghella – da via Torgianese doveva svoltare a destra verso via dell’Isola Romana (incrocio pasticceria Mela).

Si sa che un pullman per spostarsi deve allargarsi un po’. Il conducente della macchina dietro, che doveva svoltare a destra, si è infilato nell’incrocio restando bloccato tra pasticceria e il Busitalia, proprio nel momento in cui quest’ultimo faceva la manovra. Ed è stato qui che i due mezzi sono entrati in collisione. La presenza di un autocarro, di una ditta privata di caffè, parcheggiato davanti alla pasticceria – da quanto appreso – avrebbe lasciato poco spazio di manovra.

LEGGI ANCHE: Bastia Umbra, auto investe una donna nei pressi del Centro storico [Foto]

Il pullman era partito da Perugia alle ore 14. Al suo interno c’erano alcuni passeggeri, soprattutto studenti. Nessuna delle persone coinvolte è rimasta ferita, si contano fortunatamente solo danni ai mezzi.

Il conducente dell’autocarro parcheggiato, invece, è stato multato perché si era fermato in quell’incrocio. Questo secondo la dinamica della Polizia Locale ha costretto il pullman ad allargarsi di più verso sinistra traendo in inganno il conducente dell’auto che stava dietro, e quindi l’impatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

1 Commento

  1. Mbè che c’è di strano, a Bastia è tipico parcheggiare dove non si può piuttosto che fare a piedi qualche metro in più. Ci sono vie dove stazionano auto in sosta perenne, occupando parte della carreggiata. Tale situazione potrebbe essere risolta se venissero utilizzati parte dei giardini delle rispettive abitazioni come vorrebbe il buon senso e soprattutto le norme del codice della strada, le quali valgono solo per l’autovelox o per le soste sulle strisce blu.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*