Coronavirus, lavoro a domicilio per aiutare le persone in difficoltà

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, Computer Studio, lavoro a domicilio per aiutare le persone in difficoltà

Coronavirus, lavoro a domicilio per aiutare le persone in difficoltà

Non erano attrezzati per fare lo Smart Working, il cosiddetto lavoro agile imposto dall’ordinamento italiano, in seguito alle novità introdotte durante l’emergenza a Covid-19. Lavoro e lezioni a distanza, con PC, Skype e altri software per video conferenze online a portata di mano. Non tutti però erano in condizioni di farlo e visto che i negozi di informatica, vendita e assistenza potevano lavorare e restare aperti, si sono attrezzati e hanno deciso di dare un supporto ai cittadini in difficoltà con la tecnologia. E’ quello che ha fatto il negozio di Bastia Umbra, Computer Studio di Giarcarlo Capitini in via Torgianese, quartiere Santa Lucia.

I tecnici, con dispositivi di sicurezza indossati per prevenire il contagio, dalle tute bianche alle mascherine, dai guanti al cappuccio in testa, si sono recati nelle abitazioni dei residenti, in particolare docenti che avevano bisogno di fare didattica a distanza. “Fino ad ora nessuno era attrezzato – fanno sapere dall’impresa – abbiamo dovuto intervenire per metterli in condizioni di lavorare, configurare Skype, webcam, tutti gli strumenti che servono per la didattica a distanza, oltre all’installazione e alla stabilizzazione di internet. Per lavorare serve una anche una buona connettività a internet. Il tutto per aiutare le persone a non fermarsi, dovendo restare a casa in quarantena.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*