Paola Lungarotti è il nuovo sindaco di Bastia Umbra FOTO 🔴VIDEO

Proteste studenti universitari, by Pd, Lungarotti le rimanda al mittente
Paola Lungarotti

Paola Lungarotti è il nuovo sindaco di Bastia Umbra FOTO E VIDEO

«Per Bastia sì è un grande passo in avanti, Bastia è già grande di suo e ha riconfermato la sua grandezza». Sono le prime parole a caldo di Paola Lungarotti dopo aver appreso di essere diventata il sindaco della città. Con le lacrime agli occhi non è riuscita a trattenere l’emozione e ha festeggiato quasi tutta la notte in piazza Mazzini.

Paola Lungarotti dunque diventa sindaco di Bastia, vince con il 57% dei voti il candidato di centrosinistra Lucio Raspa che ha ottenuto il 42% dei voti.

Una donna portata al podio dal primo cittadino, Stefano Ansideri, che ha governato la città per 10 anni. «Una donna bastiola, una donna di tutti». Si definisce così Paola Lungarotti, intervistata dal direttore Marcello Migliosi.

Una campagna elettorale difficile e cattiva? Sì parecchio – ha detto Lungarotti, ma avremo tempo per riflettere, per valutare, avremo tempo, come è mia abitudine per raccogliere, sia i frutti di questo grande impegno, ma anche le criticità, perché dobbiamo sempre e comunque di un problema un opportunità».

Cosa si possono aspettare i cittadini di Bastia dal nuovo sindaco? «Una donna semplice, aperta, sempre vicina altri come lo sono stata nella vita, sia professionale, che umana, che personale. Quel sindaco che ho sempre desiderato è quel sindaco donna che finalmente Bastia ha».

Sull’avversario? «Mi dispiace, certamente anche loro hanno dimostrato le qualità, le loro debolezze come lo abbiamo fatto anche noi. Per lui non è un momento facile, capisco il dispiacere e quando c’è un sentimento così forte le parole servono a poco».

Paola Lungarotti ha un pensiero a chi l’ha preceduta, alla scuola di Stefano Ansideri: «Siamo arrivati fino a qui, anche grazie a quello che è stato fatto prima, non sono partita da zero e questo lo riconosco e l’ho sempre ricordato ai nostri concittadini. Ci sono tante cose da fare, ma per piccoli passi, anche perché niente può essere definitivo nella vita, è tutta una crescita».

Il primo Impegno: «Il primo impegno della città è lavorare sulla squadra e incominciare a incontrare le periferie, con loro dobbiamo progettare, dov’è necessario valutare e fare quello che sente il cittadino e non solo l’amministrazione».

Quanto è contato il voto delle donne? «Un dono, un onore che rivolgo a tutte le donne, quelle donne bastiole che hanno fatto di Bastia questa grande città, alle donne devo tutto, perché le donne sono forti, capaci di poter smuovere le montagne».



Risultati ballottaggio

     
Scorri su mobileVoti 1° Turno% 2° TurnoVoti 1° Turno% 1° Turno
BASTIA UMBRA
PAOLA LUNGAROTTI
4.91358,063.99334,48
LUCIO RASPA
3.54941,943.26328,17
FOLIGNO
STEFANO ZUCCARINI
15.01655,9913.56244,72
LUCIANO PIZZONI
11.80444,0111.60638,27
GUBBIO
MARZIO PRESCIUTTI CINTI
6.06140,724.26522,77
FILIPPO MARIO STIRATI
8.82459,287.30739,02
MARSCIANO
STEFANO MASSOLI
3.24836,532.24621,36
FRANCESCA MELE
5.64463,474.75245,19
ORVIETO
ROBERTA TARDANI
5.95657,005.10143,97
GIUSEPPE GERMANI
4.49343,003.70131,91

4 Commenti

  1. La presunzione è quello che continua a dare fregature alla sinistra. Potevano usare un pizzico d’intelligenza e d’umiltà, come va predicando il PD, e fare l’apparentamento con la Degli Esposti, chiaramente dando il giusto riconoscimento alla Lega, e il sindaco sarebbe stato l’altro concorrente.

  2. Apparentamento? Mai con la lega di Salvini. Meglio perdere a testa alta che mischiarsi con coloro che rappresentano una deriva pericolosa. Se la gente vuole questo, significa che cimeritiamo il peggio, basta vedere a Foligno, dove è stato eletto un sindaco che solo pochi giorni fa ha detto questo: https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.umbria24.it/politica/insulti-sui-social-donne-partigiani-migranti-zuccarini-montaggi-denunciato&ved=2ahUKEwiWzMWrk97iAhVJNOwKHRRXDXAQFjAGegQIARAB&usg=AOvVaw1LiRLIJbHHEzX5HLmNFro8

  3. Gentile Maurizio,
    Quindi secondo lei la mossa intelligente sarebbe stata quella di proporre un apparentamento PD-Lega, piuttosto che rispettare i votanti dei due schieramenti. Si, perché la mossa del tutto Politica da lei proposta, sarebbe stata una grossa presa in giro per i cittadini elettori che avrebbero giustamente aberrato una scelta ideologica cosí contrastante. Le elezioni si dovrebbero vincere solmente con i meriti, giudicando il lavoro e non facendo i giochini politici che lei propone e che hanno condotto l’Italia in un baratro di opportunisti e paroliere.

  4. QUESTIONE VIA NORCIA E ZONE C.O.

    Adesso vediamo se ci sarà tutto il rinnovamento promesso, intanto, da tempo, noi famigerati residenti nelle aree CO, aspettiamo che vengono sistemate tali zone, soprattutto in virtù delle nuove disposizioni approvate dal precedente consiglio comunale. Intanto, noi paghiamo regolarmente i tributi locali come tutti. Tra un po’, per molte zone CO, scatteranno i termini per usucapire i terreni, sarò il primo a farlo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*