Via Marzabotto, la giunta Ansideri dimentica le promesse i residenti no

I residenti di Via Marzabotto hanno atteso un anno senza alcun riscontro

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2018-2020

Via Marzabotto, la giunta Ansideri dimentica le promesse i residenti no

In data 31 Maggio 2016 si è tenuto il Consiglio Comunale di Bastia Umbra. Tra i vari argomenti trattati è stata discussa anche l’ interpellanza presentata dal consigliere. M5s Marcello Rosignoli, ad oggetto: “Interventi promessi dall’amministrazione comunale su via Marzabotto: iniziative e programmazione”. Presenti alla seduta oltre al Consiglio Comunale, anche una rappresentanza del Comitato Residenti Via Marzabotto che loro malgrado hanno dovuto assistere ad una impietosa sceneggiata dell’Amministrazione Comunale e prendere atto che dopo oltre un anno, non è stata mantenuta nessuna delle promesse fatte dall’Amministrazione Comunale in sede di Consiglio Comunale del 22 Giugno 2015.

Ricordiamo che in tale occasione l’Assessore ai lavori pubblici Catia Degli Esposti aveva dichiarato testualmente: “Mi prendo l’impegno … di verificare la fattibilità di una nuova rotatoria in ViaMarzabotto per risolvere i problemi sollevati dai residenti  e trovare una soluzione … Mi prendo anche l’impegno di intervenire in qualche modo sulla viabilità della zona …” cui fa seguito l’intervento del Presidente Stefano Santoni: “… rincuoriamo i cittadini che l’ amministrazione farà il dovuto per migliorare questa situazione …” 

I residenti di Via Marzabotto hanno atteso un anno senza alcun riscontro a tali promesse pertanto, grazie alla disponibilità offerta dal Consigliere Marcello Rosignoli del M5S, si sono attivati per ottenere le dovute delucidazioni in merito, facendosi promotori di una interpellanza avanzata dal portavoce pentastellato. Purtroppo la risposta della giunta Ansideri a tale interpellanza è stata del tutto evasiva ed insoddisfacente, facendo denotare la lontananza dell’attuale amministrazione comunale dalle reali esigenze della cittadinanza per la totale dimenticanza delle promesse fatte in precedenza, le quali risultano evidentemente riposte nel cassetto del dimenticatoio.

Ovviamente ci sono state reazioni “vivaci” da parte dei residenti, che non potendo interloquire durante lo svolgimento del Consiglio hanno atteso la fine del Consiglio per far sentire le proprie ragioni ai rappresentanti dell’Amministrazione Ansideri.

Il Comitato Residenti condivide quanto fatto osservare dal Consigliere Renzini Fabriza del Gruppo Misto che testualmente ha dichiarato: “l’Assessore Degli Esposti anziché chiedere forse scusa visto che dopo un anno non ha fatto nulla per le richieste dei cittadini … se la prenda con la sottoscritta che ha fatto il senso unico … vorrei ricordare che l’umiltà è una delle grandi doti di un assessore … dire ho sbagliato perché nessuno è infallibile … se io fossi stata al suo posto Assessore Lei dice che le cose le deve capire sempre da sola … ma non le sembra sufficiente un anno per capire? … il senso unico io l’ho fatto facendo riunioni con i cittadini … nulla toglie che uno possa sbagliare … siamo tutti esseri umani … però forse anziché accusare chi l’ha preceduta e fare una gara sul personale che è sciocco … vada a fare le riunioni … e risolva il problema con una certa celerità.

Il Comitato dei Residenti ha prodotto un breve estratto video di qualche minuto relativamente alle “Promesse Dimenticate” della Giunta Ansideri, consultabile al seguente indirizzo  https://www.facebook.com/viamarzabotto

Il Comitato Residenti ricorda inoltre all’Amministrazione Ansideri che le attività del Consiglio Comunale non devono essere rivolte solo alla costruzione di nuove palazzine, come avvenuto purtroppo nel quartiere di Via Marzabotto, ma di preoccuparsi anche alla realizzazione di adeguate infrastrutture stradali, incroci e parcheggi. L’Amministrazione Comunale negli ultimi anni anziché potenziare opportunamente tali opere, ha imposto tagli di viabilità scellerati che hanno provocato importanti ed evidenti disagi ai residenti. Il Comitato Residenti spera che ora l’Amministrazione Ansideri riconosca il disinteresse dimostrato al caso, si decida ed intervenga tempestivamente per risolvere la questione e mantenere le promesse fatte da oltre un anno. In quanto i residenti non sono più disposti a subire i disagi imposti da politiche inadeguate che si preoccupano solo di nuove palazzine senza senza pensare ad adeguate infrastrutture. I residenti adotteranno ogni mezzo per far valere i propri diritti, sino ad arrivare ai Tribunali se necessario.

IL COMITATO RESIDENTI VIA MARZABOTTO

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*