📰 Rassegna stampa 📰 – Il sindaco: “Tributi ridotti ma adesso è prematuro stabilire di quanto”

 
Chiama o scrivi in redazione


Furti nei negozi a Bastia Umbra, la ricetta del Sindaco Lungarotti

Il sindaco: “Tributi ridotti ma adesso è prematuro stabilire di quanto”

Lungarotti risponde alle critiche del Pd ricordando che manca “un quadro completo delle risorse che il Governo ci assegnerà”

di Flavia Pagliochini

BASTIA UMBRA – Anche il tessuto produttivo di Bastia Umbra è in difficoltà e per questo la politica offre – e si accapiglia – sulle soluzioni. In ambito di tributi locali, il Comune ha disposto la sospensione delle varie imposte sulla pubblicità e della Tosap, differnzo la scadenza dei pagamenti al 31 maggio. Ma il Pd chiede di fare di più, e nello specifico di esentare interamente, da Tosap e pubblicità, dalla Tari per quattro mesi, e dall’Imu con un’esenzione o riduzione delle aliquote, quelle aziende che hanno subito l’interruzione della propria attività.

Considerando che alcune tasse sono nazionali, il Pd ipotizza di coprire le eventuali minori entrate “con l’utilizzo del fondo di solidarietà comunale, nonché con il fondo speciale che il Governo sta per varare e/o altre forme di entrate straordinarie dedicate dallo Stato centrale a fronteggiare gli effetti negativi della pandemia. Sia per Imu e Tari si dovrà prestare, inoltre, particolare attenzione al settore del turismo, dell’accoglienza, dei servizi collegati e della ristorazione”, che non solo rischiano di perdere parte della stagione ma che ancora non si sa quando e come ripartiranno. La minoranza chiede inoltre la sospensione   dell’attività di accertamento “di tutti i tributi comunali”, con un ravvedimento operoso e un accertamento ‘bona- rio’ per quelle che rischiano di scadere.

Ma la giunta guidata da Paola Lungarotti non ci sta a passare per “inoperativa”. Oltre a ricordare gli slittamenti già previsti, il Comune ha disposto la sospensione, fino al termine dell’emergenza sanitaria, della   scadenza prevista per il pagamento dei canoni di locazione relativi alle mensilità di marzo e aprile 2020 dei contratti di locazione degli immobili di proprietà del Comune e dei contratti di concessione comunali dei soggetti colpiti dalle restrizioni. “Parlare di riduzioni o esenzioni dei tributi comunali oggi, è giusto – riconosce la giunta – ma adesso è prematuro ragionare sulla loro entità. Serve, prima di tutto, avere un quadro generale completo delle risorse disponibili, oltre al supporto normativo necessario da parte del governo”.

1 Commento

  1. Sindaco, come si fà a dire che è ancora prematuro, non c’è piu’ tempo le aziende stanno morendo bisogna intervenire subito, rassicurandole dal punto di vista economico. Purtroppo lei non proviene dal mondo imprenditoriale, ma dal mondo scolastico, un mondo a parte privilegiato di dipendenti pubblici che anche in questo momento di difficoltà economica pur non lavorando o lavorando alcuni da casa continuano a prendere l’intero stipendio.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*