Costituire Associazione Umbra Rievocazioni Storiche, l’Ente Palio c’era a incontro

Costituire Associazione Umbra Rievocazioni Storiche, l'Ente Palio c'era a incontro
Amelia Palazzo Petrignani sede Ente Palio dei Colombi da sin: Emanuele Binucci, Romeo Corazzi, Alioscha Menghi, Carlo Paolocci, Federica Moretti

Costituire Associazione Umbra Rievocazioni Storiche, l’Ente Palio c’era a incontro

Il 12 gennaio ad Amelia presso la sede del Palio dei Colombi su iniziativa del presidente Carlo Paolocci, si sono incontrati i rappresentanti delle associazioni di:

  • Palio di San Michele di Bastia Umbra,Federica Moretti ed Alioscha Menghi
  • Comitato Festeggiamenti San Bernardino da Siena di Montefranco,Romeo Corazzi
  • Responsabile della comunicazione del Comitato Italiano Associazioni Nazionali Storiche, Emanuele Binucci.

Scopo dell’incontro è stato quello di costituire l’Associazione Umbra Rievocazioni Storiche, scambiare idee ed esigenze delle associazioni di rievocazione e promozione sociale più in generale, che operano nel territorio Umbro e forniscono con la loro attività un importante supporto alla promozione artistica,culturale, musicale, artigianale, enogastronomica.

La nuova dimensione del terzo settore consente a tutti i soggetti che operano nel volontariato, di riorganizzarsi e strutturarsi per essere più e meglio protagonisti di primo piano della vita collettiva.

Durante l’incontro è emersa in modo pressante l’esigenza di razionalizzare ed ottimizzare le risorse a disposizione, le esigenze organizzative sempre più complesse, la condivisione di competenze professionali per la gestione della sicurezza e dei tanti aspetti organizzativi fondamentali per ottenere dei risultati importanti e stabili di promozione del territorio e della collettività.

E’ stata inoltre fatta una prima analisi delle immense competenze e tipicità presenti in Umbria, la necessità di una promozione complessiva di tutti gli eventi, i protagonisti coinvolti, le attività realizzate, che vanno ben oltre una testimonianza ed una esperienza localistica.

Qualità, impegno, passione e complessità organizzative sono i punti salienti su cui ci si è concentrati nel corso della mattinata.

Un ulteriore aspetto affrontato è quello della dotazione finanziaria e dei costi di gestione, inclusi quelli sempre più crescenti in ambito sicurezza. La necessità di operare in sicurezza sia con i partecipanti agli eventi sia con i volontari coinvolti.

E’ emerso in modo molto chiaro il bisogno di una migliore, più efficace e trasparente gestione delle risorse disponibili al fine di dare un nuovo impulso a tutti i soggetti che operano sul territorio. Si è evidenziato come sia fondamentale ampliare in modo importante i fondi a disposizione, ripartirli secondo regole progettuali semplici ed allo stesso tempo chiare, con erogazione tempestiva degli stessi

E’ emersa inoltre la necessità di una importante e democratica rappresentanza che metta tutti, ma proprio tutti i partecipanti in grado di dare il massimo rilievo ai propri eventi, sfruttare al massimo la forza comunicativa e di aggregazione di un gruppo allargato di associazioni riunite da un chiaro piano di crescita, sia a livello istituzionale che sociale oltre che imprenditoriale, come chiaramente previsto nella riforma del Terzo Settore.

Oltre ad Amelia, Bastia Umbra e Montefranco, hanno comunicato la loro adesione all’iniziativa le associazioni di Rievocazione Storica di : Acquasparta, Città della Pieve, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Perugia, Bevagna, Gualdo Tadino.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*