6 Commenti

  1. Purtroppo stiamo attraversando un nuovo periodo di terrore con l’aumento dei casi di contagio , chi aveva ipotizzato che era finita con l’estate si è sbagliato di molto . Con la riapertura delle frontiere , con la riapertura delle attività , con la riapertura delle scuole stiamo subendo di nuovo l’attacco . Bene quindi il Sindaco che invita al rispetto delle regole minime dettate da un governo incapace di gestire il problema . In un momento così difficile pensate che il problema principale del governo è quello di far votare o no al senato i diciottenni ( e non si trovano d’accordo ) , pensate quale urgenza , pensate la priorità di questo argomento difronte al ritorno del contagio e i problemi conseguenti . Stiamo assistendo ad una fase di immobilismo totale da parte del governo , troppo impegnato a scegliere i banchi che ancora devono arrivare nelle scuole . Forse era meglio che sistemavano le scuole ( il 65% delle scuole è senza agibilità ) , forse era meglio che lavoravano sulla prevenzione . Caro Sindaco , il suo forte richiamo alla responsabilità delle persone e dei giovani soprattutto ( l’età media dei contagiati è 38 anni ) speriamo che serva ad aprire le teste di quanti , in barba al rispetto comune , osano con spavalderia far vedere che sono bravi , forti e superiori . E proprio in riferimento al suo messaggio , ho notato con forte disappunto , come avranno notato i bastioli abituati a vivere la piazza di Facebbok , che i Poveri Disperati hanno strumentalizzato tale messaggio utilizzando una idiota ironia . Solamente le persone irrispettose degli altri , presuntuose e arroganti , convinti che questa ironia li renda grandi , utilizzano questi momenti e questo strumento per sbeffeggiare chi è in prima linea . Ormai la piattaforma di Facebook è diventata un cinema , se vuoi far sapere a tutti i propri cavoli frequenta Facebook , se credi di essere bravo , frequenta Facebook . Fosse per me Facebook sarebbe stato a pagamento , come del resto paghiamo certe tv o paghiamo l’accesso ad internet . Sicuramente ci sarebbero stati meno idioti a passeggio e maggiore qualità di contenuti ( sempre che servano questi contenuti ) .

  2. Tutto bene quello che scrivi ma lo fai con molta superbia. Tutti possiamo sbagliare. La perfezione non è di questo mondo ed io all’altro non ci credo.

  3. Ore 11,30 del 20 ottobre, dai dati ufficiali a Bastia ci sono 201 positivi. Il virus continua a fare la sua parte, le istituzioni e i cretini NO.

  4. Egregio, una piccola ma importante precisazione che in questi momenti aiuta sicuramente ad essere meno oppressi, mi riferisco ai numeri indicati che non sono esatti , per la precisione la situazione alle ore 21,25 di oggi è la seguente : numero attuali positivi = 146 , numero totale dall’inizio della prima ondata = 226 ( può trovare questi numeri nel sito della Prociv Umbria ). Per il resto condivido in pieno che abbiamo un governo che non è stato capace di gestire questo ritorno ( non è che nel resto del mondo stiano meglio ) e questo è dovuto sicuramente ai tanti cretini che si sentono invincibili ma che in realtà provocano la crescita di questi numeri .

  5. I 201 casi era stata la prima segnalazione, mentre a Bastia Umbra è giusto, ieri mercoledì sono positive 146 (+21). Per amministrazioni, non mi riferivo al governo centrale, ma a situazioni più vicine a noi, dove i controlli latitano e i cretini/superficiali/irresponsabili continuano ad ignorare le norme.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*