Ballottaggio 8 giugno, sostenere Stefano Ansideri

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Risultato delle Elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Bastia Umbra è stato accolto con estrema soddisfazione dal Sindaco Stefano Ansideri e dalle quattro liste che hanno sostenuto la sua candidatura.

I dati sono inequivocabili e solo chi fa della falsità e della mistificazione il suo modus vivendi può non ammettere la sconfitta dopo che a Bastia Umbra, forse unico comune in Italia, alle Elezioni Comunali c’è stato un clamoroso ribaltone rispetto alle Elezioni Europee.

La verità è che i cittadini di Bastia Umbra hanno votato con raziocinio ed intelligenza, come richiede la gravità dei difficili momenti che stiamo vivendo a causa della crisi economica del nostro Paese.

A livello nazionale hanno dato fiducia a Matteo Renzi ed al suo programma di scardinamento  della vecchia politica.

A livello locale hanno rinnovato la fiducia a Stefano Ansideri, che ha amministrato il Comune in modo talmente oculato da fargli meritare il riconoscimento da parte del Ministero delle Finanze e del Ministero egli Interni di “Comune Virtuoso”, riconoscimento meritato solo da 143 Comuni su un totale di 8.057 Comuni Italiani.

I cittadini di Bastia  hanno apprezzato il radicale cambiamento nella gestione del territorio, che ha visto la massima trasparenza e la totale separazione tra POLITICA ed AFFARI, hanno apprezzato in particolare i progetti approvati relativi alle aree Franchi, ex Pic, Piazza del Mercato, ex Deltafina e quello dell’area San Marco, all’interno della quale stanno per partire i lavori di costruzione della nuova Scuola Primaria di XXV Aprile. E’ chiaro a tutti che tali progetti avranno nei prossimi anni un impatto decisivo per la ripresa economica nel nostro Comune.

Domenica 8 giugno sarà il BALLOTTAGGIO a decidere se a guidare il nostro Comune nei prossimi cinque anni sarà ancora STEFANO ANSIDERI, sostenuto da una squadra nella quale c’è la giusta dose di entusiasmo giovanile unita alla preziosa esperienza di chi, in maniera disinteressata, ha già avuto modo di dedicarsi alla vita politica, oppure SIMONA CAROSATI, una dilettante allo sbaraglio, le cui difficoltà di guida della macchina amministrativa saranno aggravate non solo dalla sua inesperienza, ma anche e soprattutto dagli interessati consigli dei cattivi maestri (ben conosciuti dai cittadini di Bastia) che ha alle sue spalle e che inutilmente si sforza di nascondere.

LA COALIZIONE CHE SOSTIENE  STEFANO ANSIDERI FA APPELLO A TUTTI GLI ELETTORI AFFINCHE’ VOGLIANO ESSERE PROTAGONISTI NELLO SCEGLIERE IL DESTINO DEL PROPRIO COMUNE PARTECIPANDO IN MASSA AL BALLOTTAGGIO CHE SI SVOLGERA’ DOMENICA 8 GIUGNO.

17 Commenti

  1. Sììììì!!!

    …e rivogliamo anche i giovani elfi in versione 2.0!

    Rivogliamo il tecnico dell’ARPA rinviato a giudizio per disastro ambientale!

    Rivogliamo la coerenza del dissenziente, rientrato all’ovile con la coda tra le gambe!

    Dateci anche il giovane rampollo che porta il nome della famosa “Area”!

    Mi raccomando poi: non dimenticate la rappresentativa pensionati a completare il quadretto!!!

    W l’entusiasmo giovanile! W la preziosa esperienza! W il disinteresse!

  2. Caro Guybrush Threepwood, delle situazioni che eelenchi, voi siete pieni, avete candidato sindaca la nipote del puparo, avete uno che gira per le piazze offendendo e dicendo parolacce, avete i due pupari, dite falsità, prendete in giro gli elettori, cercate i voti degli ignoranti e dei più deboli, promettete inesistenti posti di lavoro ecc… ecc….
    ANSIDERI HA AMMINISTRATO, questa è la verità ha creato le basi per avere un Comune forte e stabile economicamente, voi avete fatto 18.000.000 di euro di mutui o debiti lui in 5 anni li ha portati ha 12 e ha portato Bastia ad essere il meno tassato dell’Umbria, questi sono fatti.

  3. Il disegno della sinistra oramai è chiaro, TUTTI DIPENDENTI PUBBLICI, stipendi sicuri e tempo libero per fare politica, facendo politica e amministrando comuni e regioni si aumentano i benefit, gli stipendi e i privilegi, e riescono guarda caso anche ad accedere a finanziamenti pubblici, E I CITTADINI COMUNI PAGANO LE TASSE PER MANTENERLI.
    E’ QUESTO IL SISTEMA DA SCARDINARE.
    FORZA ANSIDERI

    • Demagogia, slogan e falsità allo stato puro.
      Totale assenza di argomentazioni.
      Un continuo insulto all’intelligenza della gente.
      Davvero imbarazzante.

      Un solo consiglio: compra una vocale e venditi qualche H, che è meglio.

  4. 1- il decreto Enti Virtuosi è riferito ai dati dell’esercizio di bilancio 2009..lo ringraziamo o no Lombardi?!
    2-separazione tra politica e affari riuscita talmente bene che candidate, anzi ricandidare, un personaggio finito agli arresti domiciliari e rinviato a giudizio per inquinamento ambientale nell’esercizio delle funzione di tecnico (dipendente pubblico) che avrebbe dovuto salvaguardare la salubrità ambientale..
    3- dilettanti allo sbaraglio sono coloro che candidano un componente del direttivo PD che fino a 20 giorni prima della chiusura delle liste criticava apertamente Sindaco ed Amministrazione e che poi per non essere stato candidato dal PD perché con il concetto di rinnovamento non ha nulla a che fare é casualmente migrato in una lista a sostegno dello stesso Ansideri..

    Vi consiglio una damigiana di Boccasana per sciacquarvi la bocca..

  5. non rispondete a queste persone… lasciateli stare!!! sanno solo provocare!! la sonata è stata grossa e non sanno che fare!!! noi andiamo avanti e continuiamo il nostro lavoro per far vincere Ansideri!

    • Non rispondete perché non potete contraddire o smentire..io non sto provocando..rispondo a quanto scritto nel comunicato..

  6. Ah..dimenticavo..anche il migrante è un dipendente pubblico..giusto così, per ricordare..ovviamente sarà migrato per puro disinteresse..

  7. si va bene…. sapete tutti voi avete le idee giuste solo voi è i personaggi giusti solo voi! ma non ci interessa… ringraziando chi di dovere non decidete solo voi chi vince ma i cittadini bastioli! a tutti i sostenitori di Ansideri: lavoriamo per la vittoria contattando tutti e riinvitandoli ad andare a votare per noi!!!

    • Non mettermi in bocca parole non dette, né pensate..mai detto né avuto la presunzione di avere il monopolio dell’onestà e della sapienza..mai detto né pensato di essere perfetti, puri e incriticabili..non accetto che l’asino dica recchione al toro..

  8. Cari amici della sinistra, ogni cabdidato alla carica di Sindaco è sostenuto da quattro liste composte da un totale di 64 persone le quali ovviamente non possono riscuotere uninimi simpatie da parte degli elettori i quali hanno potuto scegliere con lo strumento della preferenza. Mi sembra operazione odiosa e ridicola mettersi ad insultare questo o quello a cui non viene concessa la facoltà di difendersi da rilievi espressi in forma anonima. Perchè non vi esercitate nella critica rivolta a quanto fatto dall’Amministrazione Ansideri ed al suo programma elettorale? Le elezioni si vincono con le idee e con i fatti concreti non con miserabili calunnie. Finora siete rimasti nel vago usando solo slogan e proposte generiche infarcite di inglesismi. Nel concreto non siete andati al di là dei mastelli o del tetto del comune. Solletico, puro solletico, tanto che la gente ha risposto alla vostra pochezza in maniera chiara ribaltando alle comunali il voto delle europee. Confrontate il dato di Bastia con quello di tutti i maggiori comuni italiani, difficilmente troverete casi analoghi.

    • “Due sono le occasioni in cui, di solito, si finisce per parlare troppo o a sproposito: una, è quella in cui non si sa bene cosa dire; l’altra, quella in cui non si ha assolutamente nulla da dire.”
      [Giovanni Soriano, Malomondo. In lode alla stupidità, 2013]

  9. La campagna elettorale della sinistra, come al solito si è basata sulle offese e sulle maldicenze, dicendo falsità, il trend sta continuando, e allora di cosa vogliamo parlare, fare anche le vittime mi sembra esagerato.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*