Consiglieri Lega, solo schiaffi ai commercianti, sportivi e cittadini onesti

 
Chiama o scrivi in redazione


Lega, solo schiaffi ai commercianti, sportivi e cittadini onesti

Consiglieri Lega, solo schiaffi ai commercianti, sportivi e cittadini onesti

Mercoledì 31 luglio abbiamo preso parte ad Consiglio Comunale con ben 9 punti all’ordine del giorno riguardanti l’assestamento di bilancio e alcune pratiche urbanistiche. Per quanto riguarda in particolare il bilancio, come già espresso in Consiglio tramite voto negativo, il nostro giudizio non può che essere tale circa le scelte politiche effettuate dall’amministrazione.

A fronte di circa 400.000,00€ di maggior entrate si è deciso di far pesare ancora sulle tasche dei commercianti e delle imprese la previsione di rimborso delle imposte di pubblicità a seguito di una decisione del TAR che giudicava illegittima la norma che aveva concesso agli enti locali la possibilità di maggiorare le tariffe. Come si finanzia questa situazione? Aumentando ancora una volta la tassa sulla pubblicità!

Decisione assurda e non condivisibile a dimostrazione del reiterato mancato ascolto che questa amministrazione dimostra nei confronti delle suddette categorie.

I circa 116.000,00€ destinati al settore sociale per le maggiori spese previste per i minori in istituto, invece, rappresentano una decisione condivisibile anche perché obbligata. Ma quello che si prefiggiamo è un maggior controllo di ciò che viene elargito da questo settore, dopo aver verificato da una determina del settore di Giugno che sono stati concessi ulteriori 3.600,00€ a chi ha occupato abusivamente l’appartamento di XXV Aprile dove, anziché procedere allo sgombero come ipotizzato, l’amministrazione aveva già previsto un contributo di circa 4.000,00€.

La posizione del gruppo Lega in Consiglio Comunale è stata chiara e precisa: a fronte di un’occupazione abusiva, la maggioranza ha deciso di concedere ulteriori contributi a chi ha “agito illegalmente”, uno schiaffo ai cittadini onesti che non intendiamo più tollerare!

Sono stati attribuiti inoltre circa 50.000,00€ al settore cultura ma, d’altro canto, pochissime risorse per le manutenzioni di cui la città ha bisogno.

Sul piano delle opere pubbliche, un vero e proprio “libro dei sogni”, è stata inserita una grande menzogna: la realizzazione dell’intervento dell’argine del Tescio nel 2019, quando è bene che i bastioli sappiamo che ora la Regione pretende la messa in sicurezza anche dell’altra sponda e che il progetto deve essere valutato contemporaneamente a quello della sponda sinistra appena approvato.

Non ci sono i tempi tecnici affinché questo possa avvenire entro il 2019! Il sottopasso di Via Firenze dovrà aspettare almeno il 2021! È importante che i cittadini sappiano e non vengano presi in giro.
Inaccettabile la scelta riguardo le strutture sportive!

È stato posticipato al 2020 l’intervento di realizzazione della nuova Palestra di XXV Aprile, uno spazio che darebbe una grossa mano a tutte le associazioni sportive del nostro territorio. Questo perché non si riesce a sbloccare il contributo promesso dalla regione e dal Miur di circa 1.300.000,00€.

Nel 2020 viene invece inserito l’intervento di realizzazione di una tensostruttura presso il centro sociale di Campiglione, già oggetto di promessa in campagna elettorale.

L’amministrazione aveva garantito per l’inizio della nuova stagione sportiva la realizzazione del “pallone”, spazio di lavoro imprescindibile per le associazioni sportive bastiole, che hanno più volte lamentato la carenza di strutture. Alla luce di quanto deliberato nello scorso Consiglio, appare evidente che la promessa fatta appartiene al già citato libro dei sogni, dato che per l’anno 2019 l’amministrazione si è limitata a inserire in bilancio la spesa di progettazione della tensostruttura lasciando vaghe e indefinite le speranze di veder edificata la struttura promessa.

Come esplicitato dal Sindaco Paola Lungarotti, l’amministrazione si trova a dover fronteggiare opere preminenti e necessarie che mettono in secondo piano l’esigenza degli sportivi bastioli!

Ancora nulla di fatto, come si evince dalle dichiarazioni dell’assessore ai lavori pubblici, per il recupero della palestra della scuola media. Il gruppo Lega continuerà a monitorare tutte le situazioni che poco ci convincono, nell’interesse dei tantissimi cittadini onesti, del mondo dello sport e di quello del commercio, che erano stati ampiamente illusi in campagna elettorale.

Gruppo consiliare LEGA Comune di Bastia Umbra
Catia Degli Esposti e Jessica Migliorati

1 Commento

  1. Sig.ra Catia, spero che si ricordi, quando da assessore, ci fece visita in Via Norcia, sostenendo che la problematica delle zone CO doveva essere risolta e che la nuova normativa approvata dal comune andava nella direzione giusta. Non mi sembra che, né maggioranza e né minoranza, sprechino una sola parola per questa ingiustizia. Dopo le roboanti parole più volte propinateci nei vari consigli comunali, tutte volte a sponsorizzare una soluzione definitiva, è subentrato un silenzio istituzionale, che fa capire, come il tutto, era solo un argomento da campagna elettorale. Sig.ra Catia, le ricordo, come feci allora, che noi tutti residenti nelle CO, versiamo il dovuto nelle casse comunali e come tutti i cittadini, ci aspettiamo uguale trattamento al resto della comunità. Spero che, anche altri cittadini, residenti in tali zone, facciano sentire la loro voce, la mia ci sarà sempre, fino a quando “non suona la campana”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*