Convocazioni Consiglio, Santoni, M5S sa che comunichiamo online

L’azione di invio della newsletter viene regolarmente fatta come attività di ufficio

Stefano Santoni, Pd strumentalizza sempre tutto
Stefano-Santoni

Convocazioni Consiglio, Santoni, M5S sa che comunichiamo online

Da Stefano Santoni

Presidente Consiglio Comunale Bastia Umbra

Come previsto dall’Art. 31 del Regolamento sul Funzionamento Consiglio Comunale, la copia dell’avviso di convocazione e dell’O.D.G. dei Consigli e Commissioni Comunali viene inviata a tutti gli amministratori e agli organi di informazione locale; vengono regolarmente affissi manifesti recanti convocazione ed ordine del giorno a copertura di tutto il territorio comunale; inoltre tutte le convocazioni con valore legale sono inserite nell’albo pretorio online e si provvede a pubblicare le convocazioni del Consiglio Comunale e delle Commissioni su Facebook e divulgarle tramite la newsletter.

Ben dovrebbero saperlo i “cinque stelle” bastioli: tra i 196 attualmente iscritti alla newsletter, molti sono proprio i pentastellati, i quali, a meno che non siano in grado di leggere ciò che viene loro inviato, stanno già ricevendo la convocazione del Consiglio Comunale e delle Commissioni anche con newsletter. Tra i 196 indirizzi mail infatti, molti appartengono a referenti e simpatizzanti al movimento politico in questione. Vista la richiesta viene invece il dubbio che dopo essersi iscritti – ricevendo troppe comunicazioni dall’Amministrazione – eliminino senza neanche leggere ciò che ricevono, cosicché non sono a conoscenza che la Comunicazione relativa al Consiglio Comunale ed alle Commissioni viene loro già inviata con newsletter.

L’azione di invio della newsletter viene regolarmente fatta come attività di ufficio senza che debba essere istituzionalizzata nel regolamento del Consiglio Comunale, organo questo che da secoli regola il governo dei Comuni e che per sua natura statutaria e permanente non può essere legato a mezzi estemporanei quali quelli creati dal veicolo informatico (vedi Social ed altro): questi infatti cambiano rapidamente divenendo desueti e soppiantati da nuove modalità di comunicazione in breve tempo.

In più da Febbraio abbiamo un’App gratuita scaricabile dallo Store contenente anche le news istituzionali. E’ evidente quindi che utilizziamo già i sistemi di informazione istituzionali moderni e tradizionali, necessari per raggiungere tutti i cittadini e saremo sempre pronti ad abbracciare nuove tecnologie di comunicazione per queste ed altre finalità. Inoltre, il servizio di newsletter non risulta istituzionalizzato neanche nei Comuni (vedi Parma, Mira, Pomezia,….) dove il M5S amministra da più anni. E’ chiaro che non è considerato indispensabile nemmeno dai loro colleghi di Partito, una volta messi dalla parte di chi amministra! Queste sono le motivazioni per cui nell’ultimo Consiglio Comunale, la maggioranza ha respinto la Mozione di istituzionalizzare la newsletter! A Bastia si ribadisce che il servizio è già attivo!

1 Commento

  1. Confermo da ex candidato al consiglio regionale m5s con quasi mille preferenze. La mail la ricevo regolarmente, anche quella di convocazione dei consigli comunali tramite newsletter. A chi interessa basta iscriversi. Ritengo poi che le cose importanti da chiedere per i bastioli siano ben altre

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*