Insulti a Degli Esposti, il Pd di Bastia prende le sue difese

Insulti a Degli Esposti, il Pd di Bastia: "...nuovi apici di bassezza"

Insulti a Degli Esposti, il Pd di Bastia prende le sue difese

Riceviamo da PD Bastia
Quello che è uscito sulla stampa oggi a proposito degli insulti personali contro la candidata sindaco Catia Degli Esposti è una brutta pagina che macchia una competizione politica giocata duramente, ma sempre nell’ambito del rispetto reciproco. Gli attacchi che un candidato delle liste a sostegno di Paola Lungarotti ha riservato contro una sua avversaria sono indegni. Ci auguriamo che Lungarotti riesca a superare l’imbarazzo e possa dissociarsi apertamente, scusandosi e magari compiendo nei confronti di quel candidato un gesto importante, se necessario – se il candidato fosse eletto – fino alle dimissioni.

Tanto più se si pensa al disprezzo sessista con cui ci si è scagliati contro una donna, colpita con epiteti offensivi che a un uomo non sarebbero stati rivolti. Una mancanza di rispetto che ci fa scivolare in anni bui, che non sono certo quel che vogliamo per la nostra amata Bastia. Rivoltante pensare che quel candidato possa far parte della squadra di leadership di questa città.

Spiace anche sentire l’energumeno in questione additare con “comunisti” i suoi competitori al ballottaggio – contro cui pare essere sicuro di vincere – con l’evidente intento di arringare i suoi compagni contro uno spauracchio becero e anacronistico.

E non tanto per l’epiteto, quanto perché si comprova in modo granitico che c’è una componente in campo che cerca lo scontro, con toni gridati da arringapopolo in cui non ci riconosciamo, perché non possiamo pensare che fare politica sia urlare l’odio. Noi amiamo Bastia e vogliamo trasmettere questo nostro amore in tutto quello che facciamo. Un abbraccio sincero va a Catia Degli Esposti, vittima di un attacco indegno.

#avantinsiemeBastia

#PDBastia

14 Commenti

  1. Condivido pienamente le considerazioni espresse dal PD di Bastia Umbra in suddetta circostanza (auspico identificative, in buona fede, di una “reale vicinanza” alla Dott.ssa Degli Esposti circa l’accaduto e non da intendersi quale “abile tentativo”, in tal caso sfruttando l’occasione creatasi, di accattivarsi la simpatia degli elettori in vista del prossimo ballottaggio “ostentando” quel doveroso “rispetto” che un’Amministrazione Comunale dovrebbe riservare alla persona e che la collettività di Bastia Umbra, si ritiene, aveva ormai dimenticato).
    Una simile esternazione, parrebbe “elargita” (in tal caso “ironizzando”, per quanto possibile, sull’eventuale interpretazione che tale Soggetto non si esclude attribuisca al concetto di “generosità” ma che certamente si è rivelata fin troppo “abbondante”) da parte di un “noto esponente” della coalizione Lungarotti nei confronti del candidato Sindaco Dott.ssa Degli Esposti, risulta senza dubbio alcuno “pesante” nonché ampiamente travalicatrice, avendo finanche enfatizzato l’offesa con l’aggettivo “schifosa” che certamente appare maggiormente identificativo della “educazione” inculcatagli, dei limiti concessi alla “dialettica politica” in simili occasioni.
    Meraviglia come la Prof.ssa Lungarotti abbia mancato, che si sappia (in tal caso avallando quanto si ipotizzò nel commento del 24/05/2019, con riferimento all’articolo di cui al link che segue https://www.bastiaoggi.it/politica/mencarelli-a-lungarotti-consiglio-cose-concrete-41258/, ovvero che “Costei sia detentrice dei medesimi Valori nonché Ideali, e non si esclude finanche Atteggiamenti, del Suo predecessore”), ad ora di prendere le dovute distanze da simili atteggiamenti, posti in essere nei confronti della Dott.ssa Degli Esposti, non solo sotto il profilo della mancanza di rispetto alla “persona” nonché alla “donna” ma finanche a quella che è stata una Sua “collega”, per circa un anno, alla giuda della nostra città.
    Atteggiamento che, parrebbe, ad ora non è stato assoggettato a rimprovero alcuno nemmeno da parte del Rag. Ansideri Stefano e ciò dovrebbe far riflettere la collettività circa l’eventuale posizione presa da Costui in proposito…

    • Il concetto è giusto, la solfa no. Per essere letti e apparire interessanti, basta esprimere concetti semplici, soprattutto nei blog popolari come questo. Tutto questo spreco di cultura enfatizzata, non paga. Questo lo dovrebbe sapere chi come lei ha o aveva propositi politici.

      • Dimenticavo, il fatto che esponenti del Pd abbiamo espresso la loro solidarietà a Catia Degli Esposti, non è riconducibile alla sua esposizione/sospetto:”e non da intendersi quale “abile tentativo”, in tal caso sfruttando l’occasione creatasi, di accattivarsi la simpatia degli elettori in vista del prossimo ballottaggio”, dato che lei stesso rimprovera altri di non averlo fatto. Quindi la domanda è, bisogna o no farlo. In questo caso il PD lo ha fatto e non è corretto dare significati diversi. Il processo alle intenzioni non è sempre opportuno.

      • Spett.le “Concretezza”, chiunque Lei sia almeno io uso il mio vero nome, che i concetti da me espressi per Lei risultino “una solfa” non mi tocca affatto, questo è un Suo libero pensiero, gli unici pareri che mi interessano sono quelli delle persone che ritengo “meritevoli di stima” e, è mio parere, chi si nasconde dietro un “nome” inventato per me non è “né carne né pesce” (è sufficientemente semplice questo concetto?)
        Ciò detto io non voglio apparire interessante né tantomeno, Le confermo, ho o avevo propositi politici altrimenti, se avesse letto attentamente la “solfa”, si sarebbe avveduto del fatto che mi era stato richiesto di candidarmi ma ho declinato l’invito.
        Che poi “Concretezza” è talmente “concreto”, ed è tutto dire, da “rateizzare” i Suoi commenti pubblicandone due consecutivi in soli 12 minuti! Non poteva farne uno unico?
        Rispondendo tuttavia alla Sua ultima “Certamente” andava dimostrato sostegno alla Dott.ssa Degli Esposti, per l’offesa “gratuitamente” rivoltaLe (non da un candidato qualunque ma dall’ancora attuale Assessore con deleghe circa le “Relazioni con il Pubblico” le quali, quantomeno in questa circostanza, non appaiono certamente idonee al compito ad Ello affidato), ma ciò non esclude il “ragionevole dubbio”, e suppongo tale “sospetto” (come lo definisce Lei) non sia sovvenuto a me esclusivamente e appaia oltremodo legittimo, in base al quale l’occasione è stata senza dubbio alcuno “opportuna” per ostentare “sani principi” che certamente non guastano, in questo momento ed in vista del ballottaggio, a raccogliere consensi a danno della candidata Prof.ssa Lungarotti che ha mancato di scusarsi a nome della propria.
        E’ questione di “concretezza” concetto che Lei dovrebbe conoscere stante il “nome” col quale si presenta.
        Mi pare oltremodo palese come, qualora rileggesse il mio primo nella presente pagina, abbia io fatto riferimento, da principio, all’auspicata “buona fede” nel dimostrare la Loro vicinanza alla Dott.ssa Degli Esposti per cui mi sembra sia proprio Lei, ora, a sottoporre me ad un “processo alle intenzioni”!
        Come fa quindi a sostenere che io abbia dato un “significato diverso”, ritenendomi se dal caso “scorretto”, al gesto, del PD, indubbiamente, nella prima ipotesi prospettata, meritevole di stima?

        • Luca o Concretezza pari sono. In ambedue nessuna certezza di chi si cela dietro, quindi, potevi risparmiarti un’ulteriore solfa.

          • Spett.le “Concretezza”,
            Premesso che il “sistema”, al fine di pubblicare un commento, richiede, quali “campi obbligatori”, le voci “Nome” ed “E-Mail” e da ciò si evince come non sussista obbligo alcuno di pubblicare il “Cognome”, da me quindi ragionevolmente omesso, che in tal caso risulterebbe un qualcosa “in più”;
            Riconosciuto che “Luca” sia il mio vero nome, così per come regolarmente risultante presso l’Anagrafe del nostro Comune, mentre, tra noi due, Lei ESCLUSIVAMENTE, salvo che “Concretezza” sia il Suo vero cognome ed allo stato attuale lo si esclude palesemente, si nasconde dietro uno PSEUDONIMO;
            Ritenuto, per altro, che questo Suo utilizzare, appunto, tale pseudonimo sia da intendersi quale indice, a Sua volta, di una, in tal caso comunque ben più gradita, “Ironia” nei confronti della Dott.ssa Degli Esposti stante che “Concretezza”, unitamente a “Coraggio”, sia una delle due “parole chiave” poste alla base della Campagna Elettorale di Costei;
            Tale Sua ultima riflessione si ritiene sia manifesta non solo di un’assenza di “concretezza” da parte Sua ma finanche di “obiettività”, commisurando un “nome” con un “FALSO nome”, e questo Suo continuare ad etichettare i miei commenti quali “una solfa” si ritiene debba intendersi come un mero segno di “disprezzo” derivante dall’esclusivo fatto che queste “solfe” non abbiano quale fine ultimo quello di promuovere il PD in luce del prossimo ballottaggio!
            In questa pagina Lei ha avuto da ridire CON TUTTI e ciò già parrebbe idoneo a dimostrare che tipo di persona sia per cui, forte del detto “chi ha più giudizio, più ne adoperi”, mi astengo dal risponderLe ulteriormente palesandosi questo inutile.

    • Salve Sig. Lollini Leonardo,
      “No” ed anzi non ho avuto ancora il piacere, e dico ciò sulla scorta delle belle parole che altre persone da me conosciute hanno speso in favore del Consigliere Regionale Ricci Claudio, di conoscerLo.
      Non escludo che un eventuale futuro incontro possa rivelarsi costruttivo quantomeno per me.
      Buona Giornata

  2. Caro Concretezza,
    forse è meglio che rimani Anonimo.
    Per parlare nel 2019, di invasioni Barbariche, anzi Africane, ci vuole fegato e …una buona dose di…incoscienza.
    Tu sei stato fortunato, come me, a nascere e vivere in un Paese come il nostro, nonostante tutto.
    Forse,da parte della Direzione,certi messaggi andrebbero filtrati prima di essere pubblicati.
    Credo non giovino a nessuno.

    • Credo che non hai per niente afferrato il senso ironico della mia affermazione: “se arriva Salvini, potranno essere riconvertiti in cannoni veri da usare contro le invasioni barbariche, anzi africane”. Con questo non intendo auspicare quanto hai erroneamente capito, anzi, mi ritengo completamente all’opposto, contrario per principio a tutto ciò che va professando il padano, ma evidenziare la nullità di questa amministrazione che non ha fatto nulla di buono, solo chiacchiere e distintivo.

  3. E certo adesso perche una persona fa un uscita sgradevole verso un avversario politico cambiamo tutti il voto per darlo ai gentleman del pd conosciuti in tutta l umbria per i loro valori e il loro rispetto verso gli avversari….
    Pensate forse du strumentalizzare questa cosa per prendere qualche voto in piu ma strumentalizzare appunto questa cosa credo vi portera il contrario.
    Se poi si dovessero rifare i conteggi e per puro caso sara la degli esposti a fare il ballottaggio con la lungarotti allora si che ci sara da fare una bella risata e vedremo la vera eleganza della sinistra

  4. Credo che non hai per niente afferrato il senso ironico della mia affermazione: “se arriva Salvini, potranno essere riconvertiti in cannoni veri da usare contro le invasioni barbariche, anzi africane”. Con questo non intendo auspicare quanto hai erroneamente capito, anzi, mi ritengo completamente all’opposto, contrario per principio a tutto ciò che va professando il padano, ma evidenziare la nullità di questa amministrazione che non ha fatto nulla di buono, solo chiacchiere e distintivo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*